Cosa si dice sui prezzi di PS5 e Xbox Series X

Lorenzo Delli

Uno dei “trending topic” degli ultimi giorni riguarda il prezzo di PS5 e Xbox Series X, le console di nuova generazione di Sony Interactive Entertainment e Microsoft. Tutto è partito a seguito della diretta Inside Xbox di giovedì scorso, quella in cui la divisione gaming di Microsoft ha “svelato” il gameplay di Xbox Series X. Gameplay è tra virgolette per un motivo ben preciso: ci siamo già espressi in merito all’evento di giovedì e vi rimandiamo proprio al nostro pezzo per approfondire.

Sta di fatto che subito dopo la diretta Microsoft, Geoff Keighley, personalità di spicco dell’industria videoludico, ha parlato in una diretta su Periscope con l’analista Michael Pachter (altra personalità nota del settore) e con un ex dirigente Microsoft, Peter Moore, proprio dei prezzi delle console. Nel video, che potete vedere qui, Patcher ha dichiarato che molto probabilmente la nuova console Microsoft arriverà sul mercato a “soli” 400 dollari.

LEGGI ANCHE: Tutti i nuovi giochi annunciati per Xbox Series X

Secondo Patcher, Microsoft starebbe aspettando Sony prima di dichiarare il prezzo della nuova console. Il colosso nipponico si appresterebbe infatti a far pagare la sua console 500 dollari e Microsoft, con l’obiettivo di cercare di vendere al più presto almeno 10 milioni di unità, potrebbe proporre un costo appunto più competitivo. E Moore si dice d’accordo con Patcher. Secondo lui, Microsoft potrebbe tentare l’approccio Xbox 360. All’epoca infatti la console uscì ad un prezzo inferiore a quello di PS3. Le risposte di altri esperti dell’industria ovviamente non hanno però tardato ad arrivare.

C’è ad esempio Daniel Ahmad, analista di Niko Partners conosciuto online con il nick ZhugeEX, che in un’intervista a GameDaily.biz, ha dichiarato che a causa del coronavirus ci sarà un impatto particolarmente negativo sulla produzione delle console next-gen. Tale impatto, secondo Ahmad, non si tradurrà in ritardi nella commercializzazione, quanto più in prezzi più elevati del normale. Secondo l’analista quindi difficilmente Microsoft riuscirà a proporre la sua nuova console a 400 dollari o meno. O ancora Jez Corden, autore di Windows Central, che in un tweet ha affermato che chiunque speri nel prezzo di 399$ per Xbox Series X rimarrà probabilmente deluso.

Dulcis in fundo, sull’argomento è intervenuto anche Tom Warren di The Verge. Secondo Warren è difficile che Microsoft lanci la sua nuova console a 100$ meno di quella di Sony. È invece più probabile che il prezzo dei due dispositivi sia praticamente identico, 499$, e che invece Microsoft lanci anche una versione meno potente, Xbox Series S, ad un prezzo appunto più vantaggioso.

Viste anche le somiglianze tra le due schede tecniche e il prezzo dei componenti, siamo più in linea con la visione di Warren, Corden e Ahmad che con quella di Patcher e Moore. Come discutevamo nell’editoriale di qualche giorno fa, Microsoft ha effettivamente un discreto vantaggio in quella che sarà la “next-gen console war”.

LEGGI ANCHE: I giochi in arrivo su PS5

Xbox Series X, sulla carta, è più potente, ha dalla sua Xbox Game Pass, tanti nuovi progetti (non annunciati) degli Xbox Game Studios e, soprattutto, ha già svelato al mondo la sua console. Lanciarla anche ad un prezzo inferiore della concorrenza sarebbe il passo vincente definitivo, ma a meno che non voglia venderla in perdita (e già a 499$ sarà in perdita), è più probabile che Microsoft punterà su altre carte. Secondo voi Microsoft potrebbe davvero azzardare un prezzo più basso di Sony o le due console arriveranno sul mercato ad un prezzo praticamente identico?