Disney sta resuscitando LucasFilm Games, ed è cosa buona e giusta

Lorenzo Delli

Molti di voi la ricorderanno come LucasArts. E alcuni di voi, i nostri lettori più fedeli, potrebbero ricordarsi dell’articolo che all’epoca scrivemmo su AndroidWorld proprio per “piangere” la chiusura di LucasArts. La software house fu fondata da George Lucas nel 1982, anche se nel 1985 furono pubblicati alcuni videogiochi sotto il marchio LucasFilm Games. Solo nel 1990, a seguito di una riorganizzazione, LucasFilm Games divenne parte integrante di LucasArts Entertainment Company, una compagnia che raccoglieva anche i talenti di Industrial Light & Magic e Skywalker Sound.

Ed è proprio il marchio LucasFilm Games che Disney sembrerebbe voler resuscitare dopo circa 6 anni dalla chiusura della celebre software house. Sul sito Disney nella sezione candidature sono stati pubblicati 86 annunci di lavoro relativi proprio a LucasFilm Games.

LEGGI ANCHE: Google Stadia: perché rivoluzionerà il gaming?

Disney è alla ricerca di svariati professionisti: produttore, assistente produttore, ingegneri software, direttori artistici e chi più ne ha più ne metta. Una tale mole di lavoro può significare solo una cosa: che qualcosa bolle in pentola e che finalmente Disney vuole nuovamente buttarsi nel mondo dei videogiochi, anche forse per recuperare le sue IP sparse proprio tra produttori videoludici e iniziare a sfornare giochi fatti in casa.

Fonte: IGN