EA completa l’acquisizione di Codemasters: “una nuova potenza globale per i giochi di corse”

Vito Laminafra -

Electronic Arts, società americana attiva nel settore dei videogiochi e famosa per la serie FIFA, Battlefield e Need for Speed, sembra voglia aumentare ancora di più il suo già enorme catalogo di giochi.

È notizia recente che il colosso statunitense abbia fatto un’offerta per la software house inglese Codemasters di circa 1,2 miliardi di dollari. Offerta che pare essere stata accettata dal Codemasters Group Holding e che va a superare la precedente proposta di Take Two Interactive, di cui fanno parte anche 2K Sports e Rockstar Games, di circa 970 milioni di dollari. L’acquisizione da parte di EA dovrebbe completarsi intorno al primo trimestre del 2021.

LEGGI ANCHE: Recensione DiRT 5

Codemasters è una delle più antiche case di sviluppo di videogiochi del Regno Unito: fondata nella seconda metà degli anni 80, è stata inizialmente molto attiva nello sviluppo di giochi a basso costo per ZX Spectrum, Commodore 64 e Amiga ed ha acquisito molta popolarità con la creazione di Game Genie, sistema di cheating per console Nintendo e Sega. Più recentemente, Codemasters è diventata celebre per videogiochi di corse, come le serie DiRT e F1.

Non dovrebbero esserci grandi differenze per quanto riguarda gli utenti, dato che le serie storiche di Codemasters continueranno ad essere prodotte e sviluppate.

Aggiornamento18/02/2021

La divisione italiana di EA conferma oggi che Electronic Arts ha completato l’acquisizione di Codemasters.

L’accordo tra Electronic Arts e Codemasters segna l’inizio di una nuova entusiasmante era nel mondo dei videogiochi di corse. Mettere insieme due delle realtà più appassionate, creative e talentuose del settore consentirà di crescere ancora e garantirà un successo duraturo alle serie di videogiochi di corse più potenti e popolari al mondo, tra cui Formula 1, Need for Speed, DIRT, DiRT Rally/WRC, GRID, Project CARS, Real Racing e altro ancora.

Recita così il comunicato stampa diramato dal celebre publisher. Di fatto EA diventa una delle super potenze gaming dei giochi di corse, visti i tantissimi marchi celebri che adesso si trovano sotto la sua ala protettiva. Significa molto anche in ottica eSport, visto che le competizioni legate ai giochi di corsa sono particolarmente diffuse.

Fonte: Fonte
  • L0RE15

    Speriamo… (riferito alla frase finale dell’articolo)

  • ale

    dirt… che fetecchia… 😀