FIFA cambia nome: EA avrebbe dato ufficialmente il via alla procedura

FIFA cambia nome: EA avrebbe dato ufficialmente il via alla procedura
Lorenzo Delli
Lorenzo Delli

È dal 1993, con l'uscita di FIFA International Soccer, che la celebre serie calcistica di EA include l'acronimo FIFA, Fédération Internationale de Football Association, nel suo nome. Ma le cose, dopo FIFA 22, stanno per cambiare, anche se ciò non ha impedito il lancio di FIFA+, un nuovo servizio di streaming proprio sul mondo del calcio. Il 10 maggio 2022 è arrivata la conferma: FIFA non si chiamerà più FIFA.

Già ad ottobre Electronic Arts aveva depositato presso vari uffici per le proprietà intellettuali nuovi nomi destinati con tutta probabilità proprio alla serie calcistica FIFA. In questi ultimi giorni si sono nuovamente intensificate le voci di un cambio di nome.

Il noto giornalista Jeff Grubb ha confermato che EA avrebbe dato, a livello interno, "semaforo verde" per il cambio di nome della storica serie. Il nome più gettonato è EA Sports Football Club (o EA Sports FC).

Da FIFA 22 a EA Sports FC

In realtà però FIFA 22 potrebbe non essere l'ultimo della saga con questo nome. La licenza di utilizzo del nome FIFA scadrebbe solo dopo i Mondiali di Calcio del Qatar a novembre, e solitamente i nuovi capitoli dei giochi EA escono tra settembre e ottobre. Possibile quindi che il prossimo arrivi sul mercato con il nome FIFA 23, annunciando allo stesso tempo la transizione verso il nuovo titolo.

Proprio EA Sports Football Club fu tra i nomi registrati da Electronic Arts ad ottobre 2021. E non si tratta solo di scadenza del marchio. C'è ovviamente una ragione finanziaria che ha portato ad una discreta maretta fra le due realtà. "La FIFA ci ha dato solo quattro lettere sulla parte anteriore della scatola" avrebbe detto Andrew Wilson, CEO di EA, in una riunione interna. Ad ottobre poi era stato diffuso un comunicato stampa in cui, tra le righe, si intuiva proprio la volontà della società di questo cambio di rotta. Anche perché pare proprio che FIFA abbia richiesto qualcosa come un miliardo di dollari per lo sfruttamento del marchio per i prossimi 4 anni, una cifra a cui EA avrebbe detto di no.

Mostra i commenti