FIFA e PES hanno 2 nuovi competitor: GOALS e UFL, svelati durante la Gamescom

FIFA e PES hanno 2 nuovi competitor: GOALS e UFL, svelati durante la Gamescom
Lorenzo Delli
Lorenzo Delli

FIFA e PES, o dovremmo dire FIFA ed eFootball, visto il cambio di nome effettuato da Konami per suggellare il cambio di rotta che avverrà proprio in questo 2021. Ma a prescindere da quelle che sono le differenze oramai marcate tra i due celebri giochi di calcio, EA e Konami probabilmente proprio non si aspettavano la presentazione di ben due nuovi competitor, almeno uno dei quali particolarmente aggressivo (anche se rimane sconosciuta la data di uscita).

Iniziamo da GOALS!, una simulazione calcista ideata da Andreas Thorstensson, ex campione del mondo di Counter Strike.

GOALS, a detta del suo creatore, sarà un videogioco free-to-play tripla A pensato principalmente per il multigiocatore. Non mancheranno ovviamente cross-play e occhio di riguardo all'esport, visti i trascorsi di Thorstensson. L'obiettivo infatti è quello di proporre un'esperienza di gioco quanto più fluida possibile, priva di latenza e input lag. Il gioco si poggerà su un sistema "Play to Earn", gioca per guadagnare. Giocando e facendo esperienza, l'utente verrà ricompensato con dei NFT, Non Fungible Token, degli asset digitali insomma.

Tutto molto bello sulla carta, peccato che il gioco sia ancora lontano dalla pubblicazione. Thorstensson è ancora alla ricerca di figure chiave del team di sviluppo (diverse figure chiave, per la precisione), e ci vorranno ancora anni prima che GOALS diventi qualcosa di effettivamente tangibile.

Non si è parlato poi di piattaforme. Non è chiaro se in qualche modo GOALS rimarrà "relegato" alle console, o se si spingerà anche verso altri lidi (PC, Streaming, Mobile).

Ben più tangibile sembra invece essere UFL, l'altro gioco di calcio, sempre free-to-play, annunciato durante l'apertura della Gamescom. UFL sarà mosso dall'Unreal Engine e, a detta degli sviluppatori, sarà un gioco Fair to Play (oltre che free-to-play), in modo insomma da valorizzare l'abilità del giocatore e non tanto il suo portafogli.

Il progetto nasce dalla società Strikerz Inc., un collettivo fondato nel 2016 che ha sedi sparse in varie nazioni quali Ucraina, Lituania e Bielorussia. Da quanto riportato all'estero, UFL offrirà circa 5.000 calciatori sotto licenza. Nel trailer mostrato, che trovate qui di seguito, si riconoscono logo e stadio del West Ham United Football Club, ma non ci sono ulteriori informazioni su altre squadre o giocatori coinvolti.

Come dicevamo si tratta di un progetto forse più concreto non solo per il trailer, che di fatto mostra ben poco, quanto più per il fatto che la società ci lavora appunto dal 2016. UFL sarà disponibile gratuitamente su tutte le principali console di gioco, anche se, come già accennato, non è ancora dato sapere quando uscirà.

Tutto molto bello anche perché, si sa, la concorrenza non può che far bene ad un settore che ogni anno presenta ben poche innovazioni di rilievo. Sfidare però i due colossi che da decenni lavorano nel settore non è certo così facile. Intanto vedremo cosa accadrà con l'arrivo della versione gratuita di PES, che si chiamerà come già detto eFootball, e se il suo arrivo porrà già le basi per un cambio di rotta del settore.

Commenta