Final Fantasy 7 Remake: spuntato il periodo d’uscita della seconda parte, c’è un bel po’ da aspettare

Federica Papagni -

Il 10 aprile i fan di Final Fantasy hanno toccato il cielo con un dito perché dopo anni di attesa hanno potuto mettere le mani su Final Fantasy VII Remake (qui la nostra recensione). Da allora la domanda, che supponiamo abbia martellato un po’ tutti, è stata questa: quanto tempo bisogna aspettare per la parte 2?

La risposta sembra essere giunta, anche se non dai canali ufficiali. Perciò, ci raccomandiamo, come sempre, di prendere con le dovute pinze quanto appreso e di attendere la possibile conferma o smentita da parte di Square Enix.

LEGGI ANCHE: Film di One Punch Man nei piani di Sony

Secondo quanto riportato nell’indiscrezione, in cui sono presenti tutti i giochi di Square Enix che hanno subito dei rallentamenti a causa dell’emergenza sanitaria in corso, l’uscita della seconda parte di Final Fantasy VII Remake dovrebbe essere stata programmata durante i primi mesi del 2023 per PS5, Xbox e Windows. Della PS4 non se ne vede traccia.

Di seguito riportiamo l’elenco degli altri titoli, di cui alcuni sono stati annunciati e altri non ancora, con i relativi periodi di uscita:

  • FF Project Sancta (Q4 2020 – PS5, Xbox – Sviluppato con Unreal Engine 5) – si suppone sia Final Fantasy XVI;
  • Dragon Quest III Remake (Q4 2022 in Giappone – PS5);
  • Nier: Replicant 1.5 (Q2 2021 – PS4, Xbox One, Windows – Sviluppato con il Platinum Engine);
  • Kingdom Hearts Project OATH (Q1 2022 – PS4, Xbox One, Google Stadia – ASviluppato con Unreal Engine 4);
  • Kingdom Hearts Untitled Project (PS5, Xbox – Sviluppato con Unreal Engine 5);
  • Babylon’s Fall (Q4 2021 – PS4, Xbox One – Sviluppato con il Platinum Engine);
  • Tomb Raider: Eclipse (2021 – PS4, Xbox One, Windows, Stadia);
  • Project Traveler (2021 – Nintendo Switch – Sviluppato con Unreal Engine 4);
  • Life is Strange 3 (PS4, Xbox One, Windows – Sviluppato con Unreal Engine 5);
  • Just Cause 5 (2022 – PS5, Xbox, Windows – Sviluppato con l’Apex Engine);
  • Outriders (2021 – PS4, Xbox One – PS4, Xbox One, Windows);
  • 2 nuove IP AA – AAA.

Come è possibile notare, il leak riporta anche la presenza dell’Unreal Engine 5, il motore grafico di nuova generazione che sarebbe in circolazione dal 2018 e che interesserà il ray tracing in tempo reale e maggiori dettagli grafici.

Inoltre, vi è una postilla in cui è chiaramente affermato che i titoli di vecchia generazione saranno giocabili sulle nuove console grazie alla retrocompatibilità hardware e software.

Infine, vengono anche offerte alcune informazioni su Kingdom Hearts Project OATH Life is Strange 3. Per quanto riguarda il primo titolo si supponeva che sarebbe stato rilasciato durante il Q3 2021, ma probabilmente non potrà essere così. Il gioco sarà costituito da sette mondi e da due protagonisti e, inoltre, il gameplay riscontrerà delle differenze rispetto all’ultimo Kingdom Hearts. Il secondo titolo, invece, ruoterà intorno a un ragazzo e una ragazza con poteri mentali e sarà suddiviso in quattro parti.

Via: Multiplayer