I giochi per Xbox One, Project Scorpio e Windows 10 saranno “Game Mode enabled”

Lorenzo Delli

Nelle scorse settimane si era già sentito parlare di Game Mode, una modalità che si sospettava fosse indirizzata a Windows 10. Game Mode avrebbe permesso di focalizzare le risorse del PC sul gaming, da qui il nome, in modo da spremere al meglio l’hardware a disposizione. Le cose a quanto pare non starebbero propriamente così.

Game Mode sarebbe una funzionalità dedicata allo sviluppo di videogiochi che permetterebbe di snellire le variazioni tra i titoli per console Xbox (One e Project Scorpio) e PC. In questo modo i giochi sviluppati per Windows 10 possono all’occorrenza rispettare gli standard imposti da Xbox One, con risoluzione tra i 900p e i 1080p, o da Project Scorpio, 4K a 60 fps quindi.

LEGGI ANCHE: Dolby Atmos in arrivo nel 2017 su Windows 10, Xbox One e One S

Windows Central ha dedicato un ampio articolo a Game Mode ma il succo del discorso a nostro avviso è più o meno quello che vi abbiamo riportato già qualche settimana fa, sempre grazie ad un approfondimento realizzato dal medesimo portale. Gli sviluppatori potranno creare dei giochi “Game Mode enableduniversali dedicati a tutte e tre le piattaforme (W10, XONE, Project Scorpio) in modo che buona parte del codice sia utilizzabile su tutte e tre le versioni, snellendo appunto le eventuali variazioni.

Game Mode potrebbe in realtà aver già debuttato da questa estate sui dev kit Xbox One, e Resident Evil 7 potrebbe essere un titolo pronto per tutte le piattaforme. Il gioco debutterà infatti sul Windows 10 Store sia per Xbox One che per PC. Immaginate che nel codice siano presenti texture in 4K per il gaming su PC. Installandolo su Project Scorpio si andrebbero a ripescare le medesime texture e settaggi senza realizzare una versione specifica del gioco.