Google Stadia non sarà il paese dei balocchi: i giochi da acquistare costeranno quanto sulle altre piattaforme

Edoardo Carlo Ceretti

Google Stadia sarà una servizio che approccerà l’universo videoludico da una prospettiva tutta nuova, a cui nessuno è ancora davvero abituato. La più grande rivoluzione, oltre alla necessità di essere costantemente connessi ad internet, sarà la possibilità di giocare a titoli tripla A al massimo dei dettagli e fps, senza dover possedere una console di ultima generazione o un PC super potente. Ciò però non significa che Google sia diventata un’organizzazione senza scopo di lucro.

Sarà infatti possibile accedere illimitatamente ad una libreria di titoli tramite una sottoscrizione mensile di 9,99€, ma questa ludoteca sarà per forze di cose ridotta e soprattutto non includerà i videogiochi appena usciti sul mercato. Nel caso vogliate giocarli subito, dovrete infatti acquistarli a parte e lo stesso dovrà fare chi invece sceglierà di approcciare Stadia tramite il piano gratuito. Fin qui tutto noto, ma una domanda vi sarà probabilmente sorta: quanto costerà acquistare questi videogiochi? I prezzi saranno più convenienti che altrove?

LEGGI ANCHE: Le migliori novità Netflix di luglio 2019

Parafrasando, la risposta è «no, non costeranno di meno che sulle piattaforme concorrenti, ma il prezzo sarà il medesimo». E a fornirla è Phil Harrison, vicepresidente di Google e uno dei responsabili del progetto Stadia, nel corso di una tavola rotonda alla presenza di una nutrita schiera di giornalisti, tenutasi nel Regno Unito nella giornata di ieri.

E in effetti era la risposta più scontata, dal momento che Stadia non solo offrirà la possibilità di giocare agli stessi titoli presenti su altre piattaforme, ma ad una qualità streaming di alto livello e potenzialmente su qualsiasi dispositivo sia in vostro possesso, a prescindere dalle risorse hardware.

Via: Eurogamer.net
  • TheJedi

    E ciao ciao Stadia.

  • davide

    sarò vecchio ma tutto il romanticismo di possedere un “pezzo di hw” per poterlo amare/odiare quando lo vorremmo più potente o quando ci regala gioie con giochi epici, o per il semplice fatto di “schierarsi” con la consolle blu,verde o rossa, va persa deltutto…per non parlare di farsi il pc da gioco passando giorni a scegliere pezzi a montare overclokkare ecc…a me lo streaming nn piace anche perchè con tutta la qualità di questo mondo, rimarrà sempre un video compresso non potrà mai essere nitido come quando esce da un pc in locale in 4k con una certa potenza…se poi visto che i giochi non solo non li possiedo ma non sono nemmeno installati e quindi diventa un game as a service, per giunta costano uguali…passo

  • Rorschach

    LMAO, ma davvero qualcuno pensava diversamente?
    Per quanto mi riguarda Stadia nasce morta. 😎

  • RiccardoC

    difficile dire con certezza se si tratti di un prezzo ok o no; da una parte non acquisti veramente il gioco, non hai nulla in mano. Ma dall’altra il non avere nulla in mano ti risparmia il costo dell’hardware (se ti va bene giocare in 1080p e solo saltuariamente in 4K)…

    • Rorschach

      Si ma bisogna tenere conto di una cosa: a meno che uno non sia un malato che compra ogni gioco al D1, ormai c’è modo di giocare spendendo veramente poco: io con il Live Gold e gli sconti che periodicamente ci sono sullo store, ho accumulato circa 300 giochi che devo ancora fare (e non riuscirò mai a fare). Con Game Pass la situazione è migliorata ulteriormente, e vengono inclusi giochi anche piuttosto recenti.
      Volendo c’è poi anche EA Access.
      Penso che Microsoft stia ponendo basi molto molto solide per il futuro, con lo streaming che sarà un servizio in più e non l’unico modo di giocare.

  • Michael Polisini

    Io sono curioso di provare altri sistemi di gioco in streaming, perché pur avendo una connessione che praticamente non scende mai sotto i 20 Mbit e ping medio di 11-12 ms, con PS Now (ricordiamoci, giochi che girano in 720p), è la fiera del lag. Intanto questo mese mi sono abbonato al Microsoft Game Pass e credo che almeno per un anno, rimarrò con lei. E tra l’altro ho aggiornato anche l’hardware, visto l’arrivo l’11 settembre di GEARS 5! 🤟🤙

    C’è qualcuno che dispone di connessione fibra ottica ed è interessato all’acquisto di un abbonamento a PS Now, valido fino al 15 aprile 2020?