Google Stadia: qual è la velocità minima di connessione per giocare a 1080p o in 4K

Lorenzo Delli -

Google Stadia Velocità Connessione – Tutti i riflettori sono puntati su Google Stadia, il nuovo servizio di gaming in streaming (e non solo) svelato sul palco della GDC. Specialmente in Italia se ne discute con un certo fervore non tanto per la qualità del servizio, ma per i requisiti di rete necessari a riprodurre “correttamente” un gioco in streaming.

Già sapevamo che per la riproduzione di contenuti in full HD (1.920 x 1.080) a 60 fps Google Stadia, al tempo Project Stream, richiede una connessione a 25 Mbps. Per garantire il corretto funzionamento è stato comunque fissato il medesimo limite annunciato in passato da Google stessa. Gli sviluppatori hanno comunque a disposizione una modalità che simula una connessione a 10 Mbps: in tal caso la grafica passa da 1080p a 720p, ovvero la risoluzione dello streaming di PlayStation Now.

LEGGI ANCHE: Perché Google Stadia rivoluzionerà il mondo del gaming

Durante la presentazione del servizio che si è tenuta i primi giorni di giugno, Google ha dichiarato ufficialmente tutti i requisiti per poter giocare in HD, full HD o 4K. Sono riassunti nell’immagine sottostante.

Ricapitolando quindi:

  • per giocare a 720p@60fps con audio stereo: sufficiente una rete a 10 Mbps
  • per giocare a 1080p@60fps HDR e audio surround 5.1 è necessaria una rete ad almeno 20 Mbps
  • per giocare a 4K@60fps HDR e audio surround 5.1 è necessaria una reta ad almeno 35 Mbps.

Considerate che i primi test di Stadia sono stati effettuati su connessioni a 200 Mbps, e non molte abitazioni italiane possono dire di raggiungere una tale velocità in download. A proposito della situazione italiana, da quanto diffuso da Sony alla presentazione di PlayStation Now al momento 3 famiglie italiane su 4 hanno accesso a connessioni internet ad alta velocità (non necessariamente fibra), mentre la velocità media è pari a 14,1 Mbps. Considerate comunque che in futuro il 5G, più volte visto in azione proprio con lo streaming di videogiochi durante il MWC, potrebbe aiutare ulteriormente servizi come Stadia sia in mobilità che nelle abitazioni.