Google Stadia & YouTube: una sinergia destinata a maturare

Enrico Paccusse Le esclusive di Google Stadia hanno un secondo fine: aumentare gli incassi provenienti da YouTube

Ultimamente si fa tanto parlare di Google Stadia, la nuova piattaforma di gaming di Google. Anche noi abbiamo detto la nostra sul perché potrebbe trattarsi di una rivoluzione per il settore. Il concetto è che si tratta di una piattaforma trasversale che stravolge gli standard che finora erano stati propinati agli utenti – tanto per intenderci: PlayStation Now fa lo streaming a 720p, mentre Google parla già di 8k a 120fps.

È interessante però riflettere su come la piattaforma potrà essere incastrata nell’enorme ecosistema di Google, senza intaccare i risultati operativi degli altri servizi. Al contrario, l’obiettivo ideale sarebbe quello di alimentarne la crescita.

LEGGI ANCHE: Cosa pensa Microsoft di Google Stadia

Secondo una fonte riportata da Multiplayer, le esclusive che verranno prodotte per Google Stadia, su cui verranno investiti tanti soldi, avranno come secondo fine quello di aumentare le visualizzazioni su YouTube, così da guadagnare più introiti nella vendita di spazi pubblicitari. È finito il tempo in cui l’unico interesse degli sviluppatori era interessare il videogiocatore, ora si dovrà ammaliare soprattutto gli spettatori dello streaming.

  • Giuseppe Di Bella

    Che schifo