In GTA 6 gli NPC potrebbero essere più intelligenti di quanto si potrebbe pensare!

Federica Papagni

Take-Two Interactive, la società di cui fa parte Rockstar Games, ha depositato nell’ottobre 2020 un brevetto, il quale suggerisce che la software house starebbe lavorando sull’intelligenza artificiale e sulla capacità da parte degli NPC di muoversi all’interno del mondo di gioco.

Il titolo riportato è “Sistema e metodo per la navigazione virtuale in un ambiente di gioco” e all’interno del rapporto tecnico viene dichiarato che gli sviluppatori si stanno impegnando per realizzare e offrire ai futuri giocatori un’esperienza altamente realistica alimentata dai questi NPC basati su AI, in maniera particolare quelli impegnati nella guida dei veicoli. Infatti, il piano è quello di renderli più intelligenti di quanto mai fatto prima d’ora, tanto che avranno una certa capacità di giudizio sulle strade e compartarsi in maniera autonoma, come ad esempio scegliere un percorso alternativo in caso di traffico intenso oppure evitare delle strade scivolose.

LEGGI ANCHE: Galactic Civilizations III gratis su Epic Games Store dal 21 al 28 gennaio

Nel brevetto sono figurati i nomi di David Hynd e di Simon Parr, due figure che appartengono alla grande famiglia di Rockstar a cui si ritiene sia associato lo sviluppo del prossimo titolo di GTA. Sono anni che il nuovo titolo è in sviluppo, ma di notizie certe circa la sua possibile finestra d’uscita ancora non ce n’è traccia. Inoltre, tale incognita è resa ancora più nebbiosa dalle polemiche legate a Cyberpunk 2077, perché potrebbero aver spinto Rockstar a prendersi più tempo per perfezionare e lavorare sull’atteso titolo.

Via: MySmartPrice