Hearthstone: L’Accademia di Scholomance, scopriamo insieme l’ultima espansione del gioco di carte Blizzard

Lorenzo Delli

È oramai da qualche giorno che Blizzard ha rilasciato L’Accademia di Scholomance, la nuovissima espansione di Hearthstone: Heroes of Warcraft. Il team di sviluppo che si nasconde dietro al gioco di carte collezionabili del celebre publisher americano non conosce sosta. Nel bel mezzo dell’estate è riuscita a lanciare un’espansione comprensiva di 135 nuove carte, di cui 40 Bi-classe, una nuova abilità e non solo.

E nonostante le tante espansioni rilasciate nel corso degli anni, e nonostante anche l’età del gioco di carte di casa Blizzard (a marzo ha compiuto sei anni), L’Accademia di Scholomance continua a divertire cercando di innovare, mantenendo altissima la qualità del lavoro che si nasconde dietro alla creazione dei nuovi contenuti.

LEGGI ANCHE: Xbox Series X vs. PS5: due pesi due misure?

Tra le carte inedite ce ne sono alcune di davvero fantastiche, non tanto a livello di giocabilità o di poteri, quanto più proprio da un punto di vista di lore e di resa grafica. Il tutto continua ad essere tradotto e doppiato in italiano, spingendo sempre verso quella nota scanzonata che oramai da sempre caratterizza Hearthstone e le sue espansioni.

Ma è tutto rose e fiori? Non sempre. Come sottolinea anche l’analisi di Eurogamer.it, la meccanica Rinvieni, oramai presente da tempo in Hearthstone, ha messo in campo un tale grado di casualità da rendere la vittoria di alcuni match totalmente casuale. È pur vero che in questo modo anche giocatori che investono il giusto possono avere una chance contro chi investe veri e propri capitali per accaparrarsi quanto prima tutte le carte delle nuove espansioni. Rinvieni stessa è parte integrante dalla nuova classe di magia denominata Studi. Le carte Studi fanno rinvenire una carta di un tipo specifico (magie, demoni e così via), riducendo anche il costo delle carte successive di quel tipo.

La nuova abilità Impulso Magico che si attiva lanciando una magia.

Il tutto può essere combinato con la nuova abilità, Impulso Magico, che si attiva una sola volta dopo aver lanciato una magia. Si innescano delle combinazioni davvero peculiari che possono portare a dominare il campo di battaglia in pochissimi minuti. Niente paura comunque: la calura estiva non ha impedito al team di sviluppo di intervenire con bilanciamenti e cambi a carte specifiche. In ogni caso poi il feedback degli utenti è sempre ascoltato, e se c’è qualcosa fuori posto entro breve verrà quasi sicuramente risolto. Rinvieni stessa era stata in parte modificata impedendo al gioco di rinvenire la carta stessa che l’aveva innescata. Carine anche le nuove carte biclasse, che possono essere appunto utilizzate in due diversi deck aumentando le possibili combinazioni. Ce ne sono anche di leggendarie, come Oratrice Gidra per druidi e sciamani dell’immagine sottostante. Quest’ultima sfrutta anche Impulso Magico. Dobbiamo ammettere che il suo potere è piuttosto potente se giocato in combinazione con magie costose.

In ogni caso il consiglio è il solito: giocatevi qualche match anche solo per guadagnare le buste de L’Accademia di Scholomance in regalo per tutti i giocatori. Le carte della nuova espansione possono riaccendere la passione grazie alle nuove meccaniche e alle combo inedite che potete creare con i vostri mazzi. Come avrete ovviamente intuito, l’espansione mira a quel pubblico che preferisce sfidare gli altri giocatori, visto che per ora non c’è una nuova avventura singolo giocatore da affrontare.

Elekk Erudito è la carta che vi avevamo mostrato in anteprima qui sulle pagine di SmartWorld!

Hearthstone poi si sta preparando a grandi novità, compreso un battle pass, la nuova modalità di gioco attualmente in beta e vari cambiamenti al set base e all’esperienza di gioco. In ogni caso ci piacerebbe, come al solito, sentire la vostra in merito. Avete sperimentato alcune nuove carte dell’espansione L’Accademia di Scholomance? Che ne pensate delle meccaniche inedite e dell’inserimento nel meta di queste novità?