InnoGames, tra browser game e titoli per dispositivi mobili con milioni e milioni di utenti (intervista)

Lorenzo Delli -

Avete mai sentito parlare della software house InnoGames? C’è una buona probabilità che la vostra risposta sia sì, visto che si tratta della società responsabile di tanti gestionali di successo dedicati non solo al panorama del mobile gaming, ma anche a quello dei browser game. Si potrebbe essere portati a pensare che i buon vecchi giochi da browser (vi ricordate di OGame, Tribal Wars o Travian?) siano oramai stati soppiantati da quelli per smartphone e tablet, ma non è affatto così.

InnoGames ha al momento un gran numero di giochi per browser all’attivo, e non ha certo intenzione di abbandonare un mercato che si sta rivelando altrettanto attivo come quello mobile. Elvenar, una delle più recenti produzioni firmate InnoGames incentrata, come è facile intuire dal titolo, su una cornice di gioco fantasy, è al momento giocabile solo da browser. È sufficiente collegarsi, scegliere la fazione di appartenenza, un nickname, una password e il gioco è fatto, anche su PC non troppo giovani o dotati di hardware modesto.

LEGGI ANCHE: La prima impressione è quella che conta, anche nei videogiochi!

Sta di fatto che una società che conta oramai milioni di utenti da svariate nazioni di tutto il mondo non può certo ignorare piattaforme come Android e iOS, e infatti non mancano titoli di riferimento anche su Play Store e App Store. Forge of Empires è forse uno dei titoli più famosi su mobile, e solo su Android conta oltre 5 milioni di download. A seguire trovate una rapida intervista ad Armin Busen, Chief Product Officer di InnoGames che ci ha svelato qualche dettaglio sui piani futuri dell’azienda. Buona lettura!

 

SW – Solo su Android Forge of Empires conta oltre 5 milioni di download. Per giochi del genere una community attiva e numerosa è fondamentale: quanti giocatori si collegano ogni giorno per gestire le loro città da dispositivi mobili?

AB – Il numero di giocatori attivi varia da giorno a giorno, e anche a seconda della regione di riferimento. Solitamente non ci riferiamo direttamente al numero di giocatori attivi appunto, ma vi basti sapere che solo Forge of Empires conta 50 milioni di utenti registrati.

SW – I dispositivi mobili sono sempre più utilizzati, anche più di PC fissi e portatili. Vi state orientando sempre di più verso questo panorama anche a causa del numero maggiore di accessi da dispositivi mobili?

AB – Ci stiamo effettivamente concentrando sul panorama del mobile gaming, ma vediamo ancora il gaming su browser come uno degli aspetti più importanti della nostra società. I guadagni che riscontriamo su browser unito al grande numero di giocatori attivi sono segnali inequivocabili dell’importante di tale piattaforma. Rivolgersi al mercato mobile era comunque il passo più logico, subito dopo aver reso cross-platform i nostri titoli, e infatti qualcosa bolle in pentola. Vogliamo fare tesoro della nostra esperienza e dell’opportunità offerta dal gaming mobile in termini di raggiungibilità degli utenti.

Elvenar, uno dei più recenti browser game di InnoGames.
Elvenar, uno dei più recenti browser game di InnoGames.

SW – Quali sono i progetti futuri di InnoGames? C’è qualche nuovo titolo in programma (su dispositivi mobili) o per il momento vi concentrerete sull’aumentare il numero di contenuti a disposizione dei giocatori sui giochi già disponibili su Play Store e App Store?

AB – Stiamo sviluppando ben tre giochi destinati unicamente ai dispositivi mobili. Nel frattempo stiamo comunque continuando a lavorare sui giochi già pubblicati per migliorarli ulteriormente.

SW – A tal proposito, Elvenar arriverà mai su Android e iOS o rimarrà un browser game?

AB – Elvenar è uno dei nostri più recenti e popolari giochi, e per noi è piuttosto importante ascoltare il feedback dei giocatori. Molti utenti ci hanno richiesto una versione mobile del gioco, ed effettivamente abbiamo iniziato a svilupparla. Arriverà nel 2017, anche se non sappiamo fornirvi una finestra precisa di lancio.