John McClane di Die Hard e Rambo in arrivo su Call of Duty: Warzone

John McClane di Die Hard e Rambo in arrivo su Call of Duty: Warzone
Lorenzo Delli
Lorenzo Delli

Tra i free-to-play che attirano lo stesso volume di utenza e di appassionati di Fortnite c'è sicuramente Call of Duty: Warzone, la modalità Battle Royale di casa Activision disponibile appunto come download gratuito su quasi tutte le piattaforme di gioco. Proprio Fortnite sta facendo come suo punto di forza l'arrivo di personaggi più o meno celebri tratti dal mondo dei fumetti, dello sport e del cinema, e a quanto pare Activision vuole rispondere al fuoco con il fuoco.

Solo che, in un gioco di guerra come Warzone inserire un calciatore o Thor non avrebbe molto senso.

Perché non ispirarsi quindi ai "badass" del cinema? Non c'è stato ancora un vero e proprio annuncio, ma gli ultimi teaser pubblicati sui profili social dalla stessa Activision lascerebbero spazio a ben pochi dubbi.

Partiamo da John McClane di Die Hard, il personaggio interpretato da Bruce Willis. Nel tweet che trovate qui di seguito non si fa cenno direttamente al personaggio, ma se conoscete anche solo minimamente il film capirete che l'indizio è piuttosto palese.

"Say YIPPEE KI YAY to dust" e Nakatomi Duct Cleaning lasciano appunto poco spazio a dubbi, e nel caso ce ne fossero ancora, il sito web linkato dal profilo Call of Duty  cita espressamente Verdansk, la mappa di gioco di Warzone.

Abbiamo nominato anche John Rambo (un altro John, coincidenze? NdR). Il teaser in questione è un po' più flebile e fa riferimento ad un sistema di generazione di un Warzone Report da esibire con fierezza. Il nickname d'esempio però, SurvivorJohn, i "5 games played" che potrebbero far riferimento ai 5 film di Rambo, 0 morti e persino il conteggio di uccisioni, 552, che secondo Google corrisponde proprio al numero di uccisioni confermate nei film di John Rambo, anche in questo caso lascerebbero poco spazio ai dubbi. Non ci rimane quindi che attendere qualche altra settimana per scoprire quelle che saranno le vere intenzioni di Activision.

Commenta