Konami smentisce: “Le divisioni della produzione dei vidiogiochi non saranno chiuse”

Federica Papagni -

Nel corso della giornata di ieri è stata diffuso una dichiarazione di Konami attraverso la quale l’azienda giapponese rendeva pubblico il suo presunto progetto di chiudere le divisioni aziendali dedicate allo sviluppo dei videogiochi, scatenando lo sgomento negli animi dei fan dei suoi titoli e del mondo videoludico in generale.

Konami ha però prontamente preso in mano la situazione e smentito quanto trapelato nelle ultime ore, chiarendo che quello in corso non è lo smantellamento delle divisioni ma una loro ristrutturazione. Causa del malinteso è stata la mal interpretazione del documento ufficiale che la società ha pubblicato lo scorso 15 gennaio. Di seguito voi stessi potete leggere la dichiarazione ufficiale rilasciata questa mattina:

“Questo annuncio si riferisce a una ristrutturazione interna per rendere più efficienti le divisioni dedicate alla produzione. KONAMI non ha chiuso le divisioni legate alla produzione dei videogiochi”

LEGGI ANCHE: Che fine ha fatto PS5?

Qualcosa quindi sta effettivamente avvenendo internamente all’azienda, ma si parla di modifiche miranti a rendere più efficienti le varie divisioni. Questo significa che la produzione dei videogiochi continuerà ad essere messa in atto ponendo così fine alle speculazioni e dubbi.