Le ultime novità di Stadia: controller wireless anche su smartphone, controlli touch e tanto altro

Lorenzo Delli -

Abbiamo fatto un bel recap di Google Stadia giusto qualche giorno fa. Il servizio di gaming in streaming di casa Google probabilmente non ha fatto breccia nel cuore degli utenti come Google stessa si aspettava, ma le novità continuano comunque ad arrivare.

Proprio in queste ultime settimane ne sono arrivate alcune di particolare rilievo. Vediamo di fare un rapido elenco e poi di trarre le dovute conclusioni.

  • Controlli touch su dispositivi mobili – Non avete a portata di mano un controller? Potete arrangiarvi con i controlli su touchscreen! Li abbiamo appena provati con mano su ROG Phone II. Ovviamente alcuni giochi sono quasi impossibili da giocare sfruttando unicamente il touch. Altri, come GRID, possono essere approcciati anche senza controller.
  • Stadia su qualsiasi smartphone Android – Di questa novità in verità ne abbiamo già parlato. Si tratta di una modalità sperimentale che dovete attivare manualmente dalle impostazioni dell’app Stadia.
  • Controller Wireless Stadia su smartphone – Finalmente! Google ha iniziato il roll-out della funzionalità che permetterà di usare il controller di Stadia su smartphone senza l’utilizzo di cavi. Su schermo apparirà la sequenza di comandi da immettere sul controller per abbinarlo correttamente.
  • Risoluzione preferita – Si potrà decidere la risoluzione preferita su ogni dispositivo, senza cambiarla manualmente ogni volta su ognuno.
  • Compatibilità estesa OnePlus – Sì, grazie alla funzionalità sperimentale citata Stadia potrebbe funzionare virtualmente su un gran numero di dispositivi. Ufficialmente però Google ha ampliato la compatibilità anche a OnePlus 5, OnePlus 6 e OnePlus 7.
  • Orientamento orizzontale su smartphone – Come segnalato da 9to5Google, con la nuova versione di Stadia si potrà navigare i contenuti dell’app anche in orizzontale.

Nel frattempo, come ricorda Google, sono arrivati quattro nuovi giochi per gli abbonati a Stadia Pro (CraytaMonster Boy and the Cursed KingdomWest of Loathing e SteamWorld Dig) e i nuovi abbonati possono comunque aggiungerne ben 15 al loro account. Di recente sullo store sono arrivati The Elder Scrolls Online, Wave Break, Metro 2033 Redux, Metro: Last Light Reduxe e nuovi DLC e aggiornamenti per DOOM Eternal e Borderlands 3. A breve poi debutteranno in catalogo i giochi Cris Tales e Windbound.

In ogni caso in quanto a funzionalità Stadia sembra essere sempre meglio. Ciò che viene costantemente messo in dubbio è proprio la quantità di giochi disponibili in catalogo. Vi rimandiamo quindi alla nostra riflessione “7 mesi dopo”. E voi state continuando a giocarci?

  • Okazuma

    Almeno non l’hanno ancora abbandonato a se stesso