Le vendite di Nintendo Switch sono notevolmente incrementate negli ultimi mesi

Giovanni Bortolan

Tempi d’oro per Nintendo. Il colosso giapponese ha infatti registrato un sostanzioso aumento relativo alle vendite della sua console Nintendo Switch. Le cifre, confermate dalla stessa casa produttrice, parlano di una crescita rispetto lo scorso anno di ben il 60%.

Un salto clamoroso, che ha portato (cifre relative al mese di marzo 2020) ad una vendita complessiva dal 2017 di 55,7 milioni di esemplari. A dicembre dello scorso anno il numero ammontava a 49,8 milioni, ed è naturale pensare come il lockdown generale abbia dato una forte spinta alla vendita delle console per passare il tempo in casa. Nintendo Switch, inoltre, è quella che tra tutte più si presta ad un utilizzo in ambito familiare.

Nintendo sembra quindi aver trovato la quadra (e soprattutto un buon numero di acquirenti) dopo le prestazioni deludenti della precedente console come Wii U. Le potenzialità date dalla Switch, portabilità in primis, hanno permesso al prodotto di difendersi bene anche contro dei colossi più consolidati come PlayStation e Xbox.

LEGGI ANCHE: Giochi Nintendo Switch – I Migliori di Giugno 2020

Dal punto di vista geografico il paese che più ha trainato le vendite è il Nord America, che da solo annovera 20,61 milioni di esemplari. Seguono a ruota l’Europa e il Giappone, che rispettivamente totalizzano 14,3 e 13,4 milioni. Dal punto di vista dei titoli invece stravince Mario Kart 8 Deluxe (24,7 milioni di copie), seguito a ruota da Super Smash Bros Ultimate (18,8 milioni) e da The Legend of Zelda: Breath of the Wild (17,4 milioni). Molto bene anche Super Mario Odyssey e Pokémon Spada/Scudo con 17,4 e 17,3 milioni rispettivamente.