Macché TeraFLOPS con PS5 e Xbox Series X: è l’SSD che farà la differenza

Matteo Bottin

Con l’annuncio ufficiale di PS5 i fan hanno subito iniziato a spulciare le caratteristiche tecniche e a confrontarle con l’avversaria Xbox Series X. Uno di questi dati, che va a favore di Microsoft, ovvero il numero di TeraFLOPS, ha subito messo in secondo piano la console di Sony. Ma, secondo uno sviluppatore, non è il dettaglio dei TeraFLOPS a fare la differenza, ma l’SSD.

Sì, perché questo sviluppatore sta lavorando con entrambe le console, e secondo lui tra SSD (a favore di Sony) e potenza di calcolo (a favore di Microsoft), sarà il primo ad avere un impatto più grande. Insomma, sarebbe PS5 ad essere in vantaggio (nonostante il ridotto numero di TeraFLOPS).

Andando nel dettaglio, costui ha spiegato a Multiplayer.it che sì, avere più potenza permette di avere materiali più complessi ad una risoluzione più alta, ma è una cosa che ora non si nota molto. Al contrario, un SSD che in 2-3 secondi, senza schermata di caricamento, rende disponibile un contenuto, è assolutamente più rilevante. L’SSD è talmente veloce (“più del meglio che tu possa comprare per PC senza spendere tantissimo”) che potrebbe essere utilizzato come “RAM lenta” e caricarci i dati.

LEGGI ANCHE: PS5 e Xbox Series X saranno retrocompatibili con tutti i titoli ‘old gen’? Facciamo chiarezza

Insomma, approcci diversi, che, all’atto pratico, potrebbero avvantaggiare PS5. Sarà tutto da vedere: utilizzare l’SSD come “RAM lenta” sarà ad appannaggio degli sviluppatori, e non è detto che questo avrà molto seguito. Magari, alla fine, gli sviluppatori si baseranno di più sulla potenza bruta della console.

Via: Multiplayer.it