Notizia bomba da Microsoft: chiuderà Mixer e sposterà tutto su Facebook Gaming

Lorenzo Delli

Una partnership che potremmo quasi definire storica quella tra Microsoft e Facebook, specialmente in vista delle console di nuova generazione. Il 22 luglio, tra un mese esatto quindi, Microsoft chiuderà Mixer, il suo servizio di streaming dei videogiochi in stile Twitch integrato nell’ecosistema Xbox. Tutto ciò che transitava da Mixer, compresi i suoi partner e gli streamer, saranno spostati su Facebook Gaming già a partire da queste settimane.

Una battaglia che vedeva fino a poco fa 4 principali protagonisti: Twitch, YouTube Gaming, Mixer e Facebook Gaming. Adesso diventeranno 3, ed è lo stesso Phil Spencer, capo della divisione gaming di Microsoft, a spiegare ai microfoni di The Verge il perché di questa partnership. Sostanzialmente la mossa è giustificata dall’audience che è possibile raggiungere grazie a Facebook.

Nonostante la presenza su Mixer di streamer importanti, visto ad esempio la collaborazione con Ninja, uno dei giocatori di Fortnite tra i più famosi al mondo, il servizio di Mcirosoft non riusciva a raccogliere sufficienti spettatori per giustificare l’esistenza della piattaforma. Gli attuali partner di Mixer entreranno a far parte del programma Level Up di Facebook. Ci saranno anche premi in Xbox Gift Card per determinati streamer con un certo numero di iscritti.

Da quanto riportato da The Verge poi, la mossa in futuro coinvolgerà anche xCloud. Il servizio di gaming in streaming potrebbe debuttare su Facebook Gaming, permettendo agli spettatori di entrare in gioco con un clic. Un po’ quello che prometteva Stadia insomma! E i piani di Microsoft per xCloud prevedono il raggiungimento di qualcosa come 2 miliardi di potenziali giocatori. Visti gli iscritti a Facebook, questa collaborazione potrebbe seriamente giovare al servizio e a Microsoft.

Insomma, una bella bomba in una serata già ricca di novità riguardanti l’ecosistema Apple. Che ne pensate di questa mossa di Microsoft? Facebook si “insinuerà” in modo più radicale all’interno dell’ecosistema Xbox vista questa partnership?

  • Zarbor21

    Ma… Ma che c***o è successo 😂?
    Mi sono perso qualcosa? Ahah

  • ILCONDOTTIERO

    Incredibile , ma forse hanno fatto una scelta saggia appoggiare tutto sulla piattaforma più richiesta .
    Però oggi Apple che abbandona Intel , Microsoft che sposta Mixer su facebook gaming colpi di scena a go go.

  • Okazuma

    In verità Ninja e l’altro tizio famoso sembra abbiano già deciso di non far parte del progetto.
    Il loro contatto si ritiene concluso in anticipo vista la chiusura della piattaforma e sono stati già pagati.
    MS ha floppato davvero male stavolta spendendo milioni per poi ritrovarsi a mani vuote
    Ormai Twitch è troppo forte per essere battuto

  • walpis

    La storia di mixer mi ha fatto venire in mente quella di Windows Mobile. In entrambi i casi Microsoft ha provato ad entrare in un mercato dove c’erano concorrenti consolidati (Youtube e Twitch da una parte e iOS e Android dall’altra) e la vicenda si è conclusa nello stesso modo.

  • Fraxlin

    Ora ci manca che Microsoft decida di utilizzare il kernel Linux sotto Windows, e completiamo il quadro. Ci sono tante aziende che chiudono servizi, ma nell’ultima decade la Microsoft ha superato tutti chiudendo servizi potenzialmente validi. Sembra quasi che non sappia capire le potenzialità dei suoi prodottiservizi, e che ci creda più il mondo che Microsoft stessa: Age of Empies, MSN, TechNet, Flight Simulator, Kinect, Nokia, Windows Mobile, Mixer, Office 2019 (ultima versione, poi solo 360), ecc. Alcuni di questi prodotti/servizi è stata costretta a riesumarli (vedi ad es. Age of Empires) perché non poteva fare altrimenti data la richiesta folle “che non riusciva a percepire”: quando si è trovata la gente con i forconi sotto la propria sede ha capito 😀

    E se iniziano a fare accordi con Facebook, beh … forse alcuni saranno anche contenti, ma io no: non mi voglio ritrovare Facebook nella mia Xbox, ne tantomeno integrato in qualche modo in Windows (visto che alcuni servizi Xbox già lo sono). Sarebbe un suicidio per loro se proseguono su questa strada.

    • Red 10

      Tecnicamente Microsoft ha già integrato un kernel Linux in Windows all’interno di WSL2 (che però non sostituisce il kernel Windows).

      • ILCONDOTTIERO

        Già integrato con la versione v2004 ma da ottobre sarà a tutti gli effetti effettivo e potenziato . Secondo me dato che Apple correrà da sola anche sui pc facendosi tutto in casa , hanno pensato di trovare forti alleati per far usare i loro servizi perché fruttano molto di più.