Google Stadia: cosa ne pensa Microsoft? Ha del potenziale ma non basterà

Google Stadia: cosa ne pensa Microsoft? Ha del potenziale ma non basterà
CosimoAlfredo Pina
CosimoAlfredo Pina

Google Stadia farà il debutto entro fine anno, così è lecito chiedersi se i big delle console temano l'arrivo della rivoluzione del gaming in streaming. Mike Nichols, Chief Marketing Officer della divisione Xbox di Microsoft, in una recente intervista al Telegraph si è proprio espresso su Stadia.

Ha ammesso che a Google non mancano certo le infrastrutture e il bacino di utenza (YouTube). Cosa mancherà a Stadia, sempre secondo Nichols, saranno però i contenuti.

In effetti ad oggi gli ecosistemi console fanno moltissima leva sulle esclusive, ma sappiamo già che BigG sta lavorando anche su questo.

Il dirigente Microsoft nelle dichiarazioni rilasciate ha poi rincarato la dose, spiegando come al netto di tutto l'esperienze di gaming in locale avranno sempre e comunque una qualità superiore.

Questo ad oggi è vero, ma proprio il mondo delle console ci ha dimostrato come a fare il successo di una piattaforma non siano qualità e performance, ma l'esperienza globale.

Riuscirà Stadia a "re-inventare" il gaming? Restiamo in curiosa attesa.

Commenta