Una nuova Nintendo Switch è possibile: potrebbe essere più piccola ed economica

Vezio Ceniccola

Si parla ormai già da qualche mese del possibile lancio di una nuova edizione di Nintendo Switch, che ha ormai già passato ampiamenti i due anni di vita. La casa nipponica ha sempre smentito fermamente tali voci, dichiarando di non essere interessata ad immettere una nuova console sul mercato, ma le ultime notizie potrebbero suggerire una realtà leggermente diversa.

Un nuovo report pubblicato dalla testata giapponese Nikkei ha svelato una parte dei piani di Nintendo, che sembra aver già informato alcuni partner di un eventuale arrivo di nuovi dispositivi nel corso del 2019. Le ipotesi più affidabili dicono che si potrebbe trattare proprio di un’edizione aggiornata della Switch, che dovrebbe essere lanciata in un’inedita edizione più compatta ed anche meno costosa.

Il target principale di questo nuovo gadget in versione ridotta sarebbe, ovviamente, il pubblico interessato a giocare in mobilità, che soprattutto in Oriente rappresenta ancora una fetta di mercato molto ampia. Una nuova Switch di dimensioni ancora più ridotte potrebbe convincere gli utenti che non hanno ancora ceduto al suo fascino, magari frenati proprio dalla grandezza decisamente superiore rispetto alle precedenti console portatili dell’azienda.

A rafforzare la concretezza di queste voci c’è il fatto che Nintendo non è nuova a questo tipo di operazioni, anzi. Già dall’epoca del Game Boy si sono succedute tante varianti dimensioni delle console portatili – come dimenticare ad esempio il Game Boy Pocket – e lo stesso è avvenuto anche per i dispositivi della serie Nintendo DS, lanciati sia in versione compatta che in edizione XL.

LEGGI ANCHE: Nintendo annuncia il nuovo Dr. Mario World

Rimane da capire come sarà realizzata a livello tecnico questa nuova edizione di Switch. Una riduzione delle dimensioni potrebbe comportare la rinuncia a qualche funzionalità – come ad esempio il meccanismo di attacco e stacco dei controller – ma potrebbero esserci novità anche per la dock da attaccare alla TV, che potrebbe essere anche non compresa per limitare i costi di questa edizione più portatile.

A voi piacerebbe una Switch più mobile? Cosa vi aspettatate da un dispositivo di questo genere? Fatecelo sapere nei commenti!

Via: TechCrunchFonte: Nikkei