Secondo NVIDIA è facile realizzare porting per Nintendo Switch di giochi PS4, Xbox One e PC

Lorenzo Delli -

Che Nintendo Switch sia spinta da un processore NVIDIA Tegra non è certo un segreto. Secondo quanto riportato da NVIDIA, l’architettura del chip Tegra presente a bordo della nuova console Nintendo presenta un’architettura simile a quella presente nei processori delle recenti console di Sony e Microsoft e dei recenti PC gaming.

In una conferenza indirizzata agli investitori, il CEO di NVIDIA Jen-Hsun Huang, ha dichiarato che proprio grazie all’architettura simile, gli sviluppatori saranno in grado di portare i loro titoli su Nintendo Switch con facilità. Huang ha comunque ammesso che ci saranno delle differenze tra i chip a livello di design e di performance, ma l’architettura comune dovrebbe giocare a vantaggio degli sviluppatori.

We’ve worked with [Nintendo] now for almost two years. Several hundred engineering years have gone into the development of this incredible game console. I really believe when everybody sees it and enjoys it, they’re going be amazed by it. It’s really like nothing they’ve ever played with before. And of course, the brand, their franchises and their game content is incredible.

Jen-Hsun Huang, CEO di NVIDIA

Rimane da capire se anche il resto dell’hardware presente a bordo permetterà effettivamente di realizzare port efficaci. Dai primi rumor si parlava della presenza a bordo di “soli4 GB di RAM, la metà (anzi, meno della metà considerando PS4 Pro) di quanto presente a bordo di PS4 e Xbox One. Idem dicasi per la memoria interna, visto che ci sono giochi attuali che occupano anche più di 80 GB di memoria.

Fonte: VentureBeat