Nintendo Switch Pro è confermata: appare in listino in Francia a 399€

Lorenzo Delli

Nintendo Switch Pro sembra essere realtà. Negli scorsi giorni se n’è tornato a parlare con insistenza, anche visto l’avvicinarsi dell’E3 2021 e dell’evento di casa Nintendo previsto proprio in quei giorni. Proprio Switch Pro aveva fatto capolino su Amazon India qualche giorno fa, per poi comparire anche sulle pagine messicane del noto portale di ecommerce.

Stavolta è il turno di qualcosa un po’ più vicino a noi. Nintendo Switch Pro è apparso nel listino del negozio francese Boulanger, specializzato proprio nella vendita di dispositivi elettronici.

Il negozio ha ovviamente rimosso la voce relativa all’inedita console Nintendo dai suoi database, a riprova probabilmente della veridicità delle informazioni trapelate per sbaglio. Nelle immagini che vi riportiamo qui di seguito, scovate da Nintend’Alerts, si legge chiaramente anche il prezzo di vendita: 399€.

Un discreto aumento di prezzo rispetto alla prima insomma, ma è anche possibile che il prezzo sia un placeholder momentaneo. O è anche probabile che l’impiego di componenti più potenti, come un display OLED full HD e un nuovo SoC NVIDIA con supporto al DLSS, richieda anche un investimento maggiore da parte degli acquirenti.

L’evento Nintendo in occasione dell’E3 2021 si terrà il 15 giugno alle ore 15:00 italiane. Non sappiamo se effettivamente in un live stream di soli 40 minuti ci sarà spazio anche per la nuova console, ma visto l’intensificarsi di queste apparizioni il suo lancio deve essere davvero vicino.

  • Name

    “Un discreto aumento di prezzo”, switch liscia 330€, se questa fosse realmente 399 l’aumento di prezzo mi sembra contenuto (ovviamente da verificare cosa ci sarebbe di “pro”).

    • realist

      A mio parere sarà lo stesso processore o perlomeno con le stesse specifiche, ma con il solo supporto dlss, e un processo produttivo più piccolo. Forse un po’ di frequenza in più grazie al processo più piccolo. Stessa RAM, e forse un po’ più di Rom. E lo schermo OLED . Così da giustificare i 50€ in più.

      • Name

        Temo anche io che ci sia in realtà ben poco, però con la lite hanno obbligatoriamente castrato la console al solo uso in mobilità (togliendo totalmente l’idea da “switch”), in questo caso mi sembra difficile forzare l’utenza verso una console più costosa con un display sì migliore ma che puoi usare anche cablata per cui del display importa relativamente.

        • realist

          Se il prezzo sarà di 400€, difficilmente oltre lo schermo migliore, un processo produttivo più piccolo e quindi meno esoso in termini di consumo e di produzione, e l’aggiunta del upscaling in hardware potrà avere.
          I processori tegra sono molto costosi, e consumano parecchio. E comunque rispetto a questa generazione di switch non farebbero un grande passo evolutivo in termini grafici, anche usando l’ultimo creato da Nvidia.

          • Name

            Per questo dico che non vedo quanto riusciranno a spingerla rispetto ad altre: switch è l’unica che si collega al televisore; lite è più leggera e “costruita meglio” visto che in quanto pezzo unico da una sensazione diversa. Questa pro? Ipotizzando di trovare mediamente in offerta switch sui 300€, ha senso spenderne 100 per il display e per un poco di potenza in più? Dovrebbero darle una killer feature per giustificarla, un po’ come lite che è stata castrata appositamente (sbagliando, a parer mio) per non farla collegare al televisore.

          • realist

            Sulla lite non hanno castrato niente, la lite va come l’altra in mobilità. L’altra va di più collegata al televisore perché aumentano le frequenze, e aumentando ha bisogno di corrente continua e di ventilazione aggiuntiva. Se poi me dici che è castrata perché non puoi collegarla al TV e le frequenze sono standard, allora ti do ragione, ma la lite non è nata per essere collegata al TV. Ma per essere il più compatta possibile, e con una maggiore durata della batteria.

          • Name

            Sì, ti dico proprio quello, il senso di lite PER ME doveva essere la compattezza con una confezione ridotta all’osso e con alcune possibilità in meno: vedi i joycon rimovibili e di conseguenza niente party game da fare in mobilità con gli amici, sostituirne i controller, le varie modalità di gioco in mano, con stand o al televisore. Ma doveva rimanere una usb c con hdmi per continuare il concetto di switch portatile/fissa. Quindi vuoi risparmiare e vuoi una console più personale? Ti prendi la lite ma poi qualsiasi accessorio lo compri a parte (e la sola dock di nintendo costa 80/90€), vuoi invece il pacchetto completo tutto in uno con alcune funzionalità in più e più “versatilità” ti prendi switch normale. Se fai i conti dai 200 ai 300 già solo la dock copre la differenza.

          • realist

            Perfettamente in accordo con te, ma chi compra quel modello ( che si prospetta il modello più venduto) non interessa collegarla alla TV, ma giocarci in mobilità con la massima compattezza, e durabilità della batteria.

  • Anassimandro

    399€ non sono pochi. D’altro canto bisogna anche considerare la switch liscia non si è svalutata di niente in tutti questi anni.. sarà sicuramente un ottimo investimento