NVIDIA RTX 3080 Ti a tutto gas con Marvel's Guardians of the Galaxy: la nostra prova

NVIDIA RTX 3080 Ti a tutto gas con Marvel's Guardians of the Galaxy: la nostra prova
Lorenzo Delli
Lorenzo Delli

Oggi debutta sul mercato Marvel's Guardians of the Galaxy, la nuova fatica di Eidos-Montréal e Square Enix. Il nuovo gioco di azione vede i celebri Guardiani della Galassia di casa Marvel lanciati verso una storia inedita che non ha nulla a che vedere con il Marvel Cinematic Universe che abbiamo imparato ad apprezzare.

Ve ne parleremo nel dettaglio nella nostra recensione in arrivo a breve qui sulle pagine del sito. In queste ultime ore però, grazie a NVIDIA, abbiamo avuto l'opportunità di testare con mano la versione PC Steam del gioco. E quale occasione migliore se non riprodurre il tutto sulla nostra macchina da gioco spinta da scheda video  NVIDIA GeForce RTX 3080 Ti? Vediamo per prima cosa la configurazione hardware del PC su cui abbiamo testato Marvel's Guardian of the Galaxy.

 Con effetti RTX attivi si notano anche riflessi in tempo reale di maggior qualità sulla maschera/elmo di Peter Quill. Premete sull'immagine per ammirare i dettagli più da vicino.

Con effetti RTX attivi si notano anche riflessi in tempo reale di maggior qualità sulla maschera/elmo di Peter Quill. Premete sull'immagine per ammirare i dettagli più da vicino.

Come riportato nella scheda tecnica, il monitor di riferimento per i test vanta risoluzione WQHD a 144 Hz. Di conseguenza abbiamo effettuato i vari test a 3.440 x 1.440 pixel mantenendo i dettagli grafici al massimo dei valori consentiti. Abbiamo optato anche per impostate la scala risoluzione al 100%, in modo da ottenere un'immagine quanto più fedele possibile. Le uniche impostazioni variate sono quelle relative al Ray Tracing e al DLSS.

 In certi frangenti il nuovo titolo di Square Enix sa essere davvero sbalorditivo.

In certi frangenti il nuovo titolo di Square Enix sa essere davvero sbalorditivo.

Il DLSS, anche stavolta, gioca un ruolo fondamentale nell'ottenimento di un boost delle performance anche piuttosto notevole. E la qualità dell'immagine non ne risente affatto. Date un'occhiata all'immagine sottostante (in basso a sinistra il pulsante per aprire l'immagine a dimensione reale): le differenze tra le due versioni dello screenshot, una con DLSS attivo (modalità Equilibrato), l'altra con DLSS disattivo, sono praticamente nulle.

Prima di vedere un altro po' di immagini, ecco alcuni risultati ottenuti variando le impostazioni relative al Ray Tracing e al DLSS:

  • RTX ON (riflessi Ray Tracing Ultra, riflessi trasparenti Ray Tracing ON), DLSS OFF - tra i 55 e gli 80 fps
    • In questo caso il gioco è perfettamente godibile, senza mettere mano alle impostazioni e anzi, impostando tutto effettivamente al massimo senza ritegno. Il calo a 55 fps è stato registrato solo in un momento specifico del gameplay, ed è possibile che dipenda unicamente da un problema relativo ad una zona specifica.
  • RTX ON (riflessi Ray Tracing Ultra, riflessi trasparenti Ray Tracing ON), DLSS ON, modalità Qualità - tra gli 88 e i 100 fps
    • Attivando il DLSS alla modalità Qualità, ovvero quella che offre un dettaglio grafico quanto più simile possibile alla versione "normale", si ha un balzo di prestazioni davvero niente male.
  • RTX ON, DLSS ON, modalità Equilibrata - tra i 93 e i 105 fps
  • RTX ON, DLSS OFF, modalità Prestazioni Ultra - tra i 94 e i 115 fps

Tra le impostazioni della versione PC, oltre al Ray Tracing e il DLSS, c'è anche un cursore che permette di regolare la Nitidezza DLSS. Si ottiene un leggero miglioramento di prestazioni scendendo ad esempio al 70%, ma niente di così trascendentale. Da sottolineare che con DLSS attivo non è possibile regolare la scala di risoluzione, visto che è proprio la funzionalità NVIDIA a gestire il tutto.

I risultati precedentemente elencati sono stati ottenuti durante le sessioni di gioco, e sono raccolti utilizzando l'overlay di NVIDIA e il pannello prestazioni avanzato. Il nuovo action di Square Enix integra però anche una comoda modalità benchmark che ci permette di apprezzare le eventuali variazioni di frame rate giocando con le impostazioni. Nella gallery seguente i risultati ottenuti proprio con le impostazioni a cui facevamo cenno poco fa, più un test con Ray Tracing disattivato.

Abbiamo stressato anche la nostra fida RTX 3080 Ti riproducendo il gioco per diverse ore con impostazioni al massimo, Ray Tracing attivo e DLSS off. Le temperature non sono salite mai sopra i 70/75°; la potenza GPU registrata invece era oltre i 340 watt, un valore piuttosto alto ma in linea con lo sforzo richiesto.

Ovviamente disattivando del tutto gli effetti relativi al Ray Tracing le prestazioni salgono. Il bello è che anche in questo caso si può continuare ad usufruire del DLSS. In game, quindi non necessariamente con il benchmark, si tocca tranquillamente i 140 fps anche nei momenti più concitati. I riflessi delle superfici lucide (metalliche, bagnate, cristalli o altre riflettenti) risultano però di gran lunga più artificiali, e non tengono conto di alcuni fattori come la posizione della telecamera o l'inclinazione della luce che genererebbe eventuali riflessi. Con il Ray Tracing si ottiene anche un effetto di trasparenza ben più realistico di quello standard.

 Con il Ray Tracing disattivato, tutte le superfici metalliche riflettono gli ambienti circostanti senza un vero e proprio criterio.

Con il Ray Tracing disattivato, tutte le superfici metalliche riflettono gli ambienti circostanti senza un vero e proprio criterio.

Per il momento il PC è l'unica piattaforma che supporto a pieno il Ray Tracing. Su console next-gen arriverà in un secondo momento. Inoltre, sempre su PC, si ha il supporto ai wide-screen (noi lo abbiamo testato proprio su uno schermo wide) e la possibilità di giocare ad un frame rate molto più alto di 60 punti. Vi lasciamo con altri screenshot scattati in gioco, anche con l'ausilio della modalità foto.

Guardiani della Galassia - Steam

Commenta