One Piece World Seeker posticipato al 2019, ma per un’ottima ragione

Edoardo Carlo Ceretti Varrà la pena attendere qualche mese in più, parola di Bandai Namco.

Bandai Namco ha da poco dovuto diffondere un annuncio che in molti accoglieranno con disappunto: One Piece World Seeker – nuovo titolo dedicato alla celeberrima saga di manga e anime – arriverà non prima del 2019, contrariamente a quanto previsto finora.

I ritardi non sono mai visti di buon occhio dagli appassionati di videogiochi, ansiosi di mettere le mani su un nuovo e tanto atteso titolo, per calarsi in una nuova e avvincente avventura. Anche Bandai Namco non ha di certo preso a cuor leggero questa decisione, ma ha dichiarato che si sia resa necessaria per permetterle di confezionare un gioco che soddisfacesse le aspettative che loro stessi si erano prefissati, ancor prima dei videogiocatori.

LEGGI ANCHE: Fortnite è uno sfasciafamiglie: nel Regno Unito ha causato oltre 200 divorzi!

One Piece World Seeker sarà infatti il titolo più ambizioso mai realizzato della saga e dunque necessiterà di maggiore tempo e cure per vedere la luce nel modo migliore possibile. Il gioco sarà quindi disponibile nel 2019 per PS4, Xbox One e PC, come parte dell’iniziativa One Piece Big Projects per la celebrazione del ventesimo anniversario.