Ma Radical Heights a chi dovrebbe piacere? (opinione)

Giorgio Palmieri

C’è un nuovo Battle Royale in città. Si chiama Radical Heights, ha un’estetica colorata a-là-Fortnite, segue il modello free-to-play ed è in accesso anticipato. Non vi abbiamo ancora detto la parte più bella: il titolo proviene dalle fucine di Boss Key Productions, la software house di Cliff Bleszinski, il papà della mitica saga di Gears of War.

Dopo il fallimento dello sparatutto basato sugli eroi intitolato Lawbreakers, lanciato in una finestra temporale fagocitata da altri FPS percepiti come simili (qualcuno ha detto Overwatch?), il game designer statunitense, insieme al suo team, si cimenta con un nuovo Battle Royale… in una finestra temporale fagocitata dai Battle Royale. Sarà la scelta giusta? Vi lasciamo in compagnia del nostro video-speciale, ricordandovi che potete provare Radical Heights gratuitamente scaricando il client da Steam.