La nuova mappa di Overwatch ambientata a Venezia è proprio eccezionale, ma alcuni eroi non saranno più gli stessi (video)

Nicola Ligas

Conclusosi con grande successo l’evento Ritorsione, che ha avuto più engagement di ogni evento passato, Overwatch rende ora disponibile in pianta stabile la mappa in cui era ambientato Ritorsione. La potete infatti giocare quante volte volete in Arcade, ed è già stata inserita a rotazione nelle partite rapide, ma non ancora nelle competitive.

Nel caso ve la foste persa, parliamo di Venezia, e più precisamente del Ponte di Rialto, e dintorni. Non aspettatevi però una fedeltà storica, ma occhio comunque all’acqua, perché i vostri eroi non sanno nuotare. A proposito di questi ultimi, ci sono anche diverse novità tecniche per alcuni di loro, con alcune abilità modificate in vari modi, che andiamo subito ad illustrare, personaggio per personaggio.

Brigitte

  • Colpo di Scudo
    • Angolo del cono ridotto da 90° a 60°.

Genji

  • Deviazione
    • L’area attiva è stata ridotta.

Hanzo

  • Arco della Tempesta
    • Velocità dei proiettili aumentata da 85 a 100.
  • Freccia Sonica
    • Tempo di recupero diminuito da 20 a 12 secondi.
    • Durata diminuita da 10 a 6 secondi.
    • Raggio d’azione diminuito da 10 a 7 metri.
  • Nuove abilità
    • Balzo
      • Saltare a mezz’aria permette di effettuare un balzo orizzontale.
    • Tempesta di Frecce
      • Sostituisce l’abilità Freccia Infida.
      • Hanzo ora può scoccare rapidamente 6 frecce che infliggono danni ridotti, ma sono sempre caricate alla massima potenza.

Junkrat

  • Lanciagranate
    • Dimensione dei proiettili diminuita da 0,3 a 0,2.
  • Rotobomba
    • Velocità di movimento della Rotobomba diminuita da 13 a 12.

Lúcio

  • Corsa sui Muri
    • È meno probabile che Corsa sui Muri venga interrotta su una superficie unica.
    • Ora può girare gli angoli (interni ed esterni) senza dover abbandonare il muro.
    • Ora è possibile atterrare sullo stesso muro dopo essere saltati via, ammesso che il salto abbia portato Lúcio abbastanza lontano dal punto di salto originale.
    • Il tasto di salto dev’essere tenuto premuto per un minimo di tempo prima che Lúcio possa aggirare gli angoli con Corsa sui Muri.
  • Onda d’Urto
    • Non consuma più munizioni.
    • Ora può essere usata mentre si ricarica.

Tracer

  • Bomba a Impulsi
    • Danni massimi diminuiti da 400 a 300.

Hanzo è insomma sempre più letale, ma anche Lucio non scherza, e chissà quante uccisioni ambientali in più ci saranno ora che l’onda d’urto non consuma più munizioni. Junkrat è invece un po’ meno letale (peccato), così come la ultra di Tracer, mentre ci vorrà un po’ più di precisione per usare Brigitte e la deviazione di Genji sarà un po’ meno letale per gli avversari.

Le patch datate 3 maggio 2018 non introducono però solo nuova mappa ed eroi modificati, ma portano anche un paio di altre modifiche relative alle partite personalizzate:

  • L’abilità passiva di rigenerazione di Mercy ora può essere disattivata nelle impostazioni delle partite personalizzate.
  • Le impostazioni delle abilità Balzo e Tempesta di Frecce di Hanzo ora si trovano nelle impostazioni delle partite personalizzate.

Ci sono poi anche tanti bugfix, ma non vogliamo tediarvi con un lungo elenco, e vi rimandiamo invece al link alla fonte. Per adesso, godetevi invece il bel video della Venezia di Overwatch, che si conferma una delle città più amate dagli FPS in generale; chissà poi perché!

Via: VenturebeatFonte: Blizzard