Ci odierete tantissimo per avervi segnalato questo “gioco gestionale” da veri nerd

Cosimo Alfredo Pina -

Avete programmi per il fine settimana? “Fuggite sciocchi”! Bene, adesso che vi abbiamo avvertito possiamo continuare a parlarvi di Paperclips, un gioco che da qualche giorno sta rimbalzando sulla rete, tra opinioni di giocatori entusiasti e segnalazioni di ore perse tra tabelle, calcoli minuziosi e clic compulsivi.

Paperclips è l’ultimo progetto di Frank Lantz, a metà tra il gioco ed un esperimento di sensibilizzazione, che ci mette nei panni di un’intelligenza artificiale il cui unico scopo è quello di realizzare graffette da disegno, a qualsiasi costo. L’interfaccia è a dir poco minimale ma le dinamiche di gioco, per quanto basate sul classico modello della compensazione progressiva, sono di una profondità disarmante.

LEGGI ANCHE: I migliori giochi per PS4

Non vogliamo spoilerarvi niente di Paperclips, ma sappiate che si parte con un solo pulsante e il gioco può durare (decine di) ore e i casi di persone che dicono di essere riuscite a finirlo, perché sì a quanto pare c’è una fine, si contano sulla punta delle dita. Se all’inizio l’unico scopo sembra essere solo quello di fare più soldi, le cose si fanno via via sempre più complicate.

Ribadendo che questo gioco può rubarvi l’anima, non ci resta che lasciarvi il link alla pagina di Paperclips che per ora è giocabile solo da browser (se chiudete la scheda i progressi vengono salvati).