Perché ci sono così pochi giochi su Stadia? Rispondono gli sviluppatori indie

Enrico Paccusse - Risposta breve: Google ha il "braccino corto" quando si tratta di ricompensarli

Per quanto il concept di Google Stadia sia il futuro del gaming, non è ancora riuscito a rivoluzionare davvero l’industria dei videogiochi. Una delle cause predominanti di questo fallimento è la mancanza di un’ampia libreria di videogiochi.

Attualmente si contano 28 giochi disponibili nel catalogo Stadia. Perché cosi pochi? Business Insider ha cercato di dare una risposta a questa domanda, rivolgendola direttamente agli sviluppatori e agli editori indipendenti.

LEGGI ANCHE: NVIDIA e Tencent contro Stadia

Per riassumere: Google paga poco. Così poco che uno degli intervistati ha dichiarato di non avere neanche preso in considerazione l’ipotesi di pubblicare per Stadia.

Inoltre, a differenza di Microsoft ed Epic, che offrono incentivi in anticipo per invogliare gli editori a pubblicare sulla loro piattaforma, gli incentivi di Google sono pressoché inesistenti“, ha dichiarato uno sviluppatore.

Nonostante tutto, Google ha dichiarato che il catalogo dei videogiochi raggiungerà quest’anno la cifra di 120 titoli (con i primi già annunciati). Sarà abbastanza per convincere il mondo videoludico? Non dimentichiamoci che a fine anno arriveranno i due giganti.

Aggiornamento

Abbiamo parlato della notizia anche nel nostro podcast, SmartWorld News

Ascolta “03/03 – Giochi su Stadia, bug Google Home e vulnerabilità MediaTek” su Spreaker.

Via: KotakuFonte: BusinessInsider
  • RiccardoC

    Google paga poco perché alla fine il servizio lo hanno sottoscritto quattro gatti?
    Io ero molto fiducioso su Stadia e lo ho sempre difeso (come idea), ma comincio a pensare che sia destinato ad una triste fine