Più Realtà Virtuale per tutti con la nuova funzione Motion Smooth di Steam VR

Roberto Artigiani

Steam VR, la piattaforma per i giochi in Realtà Virtuale online, ha annunciato il lancio di una nuova funzione sperimentale mirata ad abbassare i requisiti hardware necessari per godere di un’esperienza di gioco soddisfacente. “Motion Smoothing” è disponibile in versione beta e si comporta come Asynchronous Spacewarp per i dispositivi Oculus.

In poche parole quando percepisce che il sistema rallenta o salta dei frame, la funzione si attiva automaticamente e passa da 90 a 45 fps per abbassare lo sfruttamento di risorse e allo stesso tempo genera i frame mancanti per riprodurre il tutto in maniera fluida.

LEGGI ANCHE: MAKERphone è uno smartphone DIY

Si tratta di una tecnologia che produce frame sintetici al posto di quelli originali diminuendo notevolmente la richiesta di risorse ma mantenendo intatte le performance. In questo modo i requisiti hardware necessari per accedere a giochi in VR si abbassano sensibilmente. Tutto ciò però vale solamente se avete un dispositivo HTC Vive o Vive Pro su un PC con Windows 10.

Per attivare la funzione dovete cliccare col pulsante destro su Steam VR e selezionare la voce “beta” nella sezione “Tools” in “Library”. Se la cosa non dovesse soddisfare le vostre aspettative o se semplicemente non funzionasse a dovere la potete sempre disabilitare e tornare al funzionamento precedente.

Via: EngadgetFonte: Steam