Problemi con gli acquisti su PlayStation Store? Ecco spiegato il motivo e come risolvere

Roberto Artigiani

L’acquisto di contenuti digitali per PS4 e PS5 tramite il PlayStation Store è diventato più problematico negli ultimi tempi e diversi utenti non riescono a completare il pagamento. In particolare le difficoltà sono legate all’uso di carte di credito e di debito, soprattutto se l’operazione avviene da console.

La motivazione non riguarda Sony ed è tanto semplice quanto inevitabile: l’adeguamento agli standard di sicurezza bancaria PSD2. Si tratta di un’insieme di regole implementate a livello europeo per aumentare il livello di sicurezza con cui avvengono le transazioni online. Queste prevedono che gli acquirenti debbano superare un ulteriore passaggio prima di completare la transazione, passaggio che solitamente è l’inserimento di una OTP (One-Time Password) inviata via SMS o magari la risposta a una domanda preimpostata dall’utente.

LEGGI ANCHE: Cyberpunk 2077 su PS4 non è un disastro completo, ma poco ci manca

L’implementazione di questi cambiamenti è in corso e l’adeguamento dei sistemi può comportare il fallimento nell’autenticazione 3DS motivo per cui il pagamento non riesce ad andare a buon fine. Per evitare l’insorgere di questa spiacevole situazione gli utenti non possono fare molto, se non utilizzare un metodo di pagamento diverso come PayPal o i voucher per ricaricare il portafoglio online.

In alternativa potete effettuare l’acquisto da PC o dispositivo mobile. Il sito store.playstation.com infatti non dovrebbe subire ripercussioni legate al processo di aggiornamento dei sistemi e una volta completato l’acquisto, potete tornare sulla console per scaricarlo. Infine potete provare a contattare l’istituto bancario che ha emesso la carta di credito/debito per chiedere quando la loro implementazione del 3DS permetterà di fare acquisti anche dalle console di gioco.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Fonte: PlayStation Store
  • Gianluca Dell’Olio

    Era inevitabile e anche logico visto che piano piano tutti i siti si stanno adeguando a questi nuovi standard di sicurezza.