Psyonix e Rocket League sono ora proprietà di Epic Games: quali novità ci aspettano?

Le cifre ed i termini dell'accordo non sono stati resi pubblici
Psyonix e Rocket League sono ora proprietà di Epic Games: quali novità ci aspettano?
Enrico Paccusse
Enrico Paccusse

Se non conosceste già Rocket League, vi basti sapere che è un incrocio molto sofisticato tra gare automobilistiche e partite di calcio, in cui l'utente, alla guida del suo veicolo, ha lo scopo di spingere una palla all'interno della porta avversaria, a suon di sgommate, piroette e salti nel vuoto (se preferite una versione più realistica, che rispetta le leggi della fisica, vi potrebbe piacere il set di Hot Wheels).

Psyonix è il team di sviluppatori che si trova dietro al progetto che ha riscosso successo mondiale, tanto da spingere prima Sony ad attivare il cross-play e poi Epic Games a formulare una proposta d'acquisto per la società.

Proposta che deve essere stata gradita, dato il comunicato comparso sul sito ufficiale che conferma l'avvenuta acquisizione.

La paura di molti, in seguito dell'annuncio, era che Epic Games fosse intenzionata a rimuovere il gioco da Steam per renderlo disponibile tramite lo store di Epic Games, ma non sarà così, almeno nel breve termine. Un aggiornamento comparso nel comunicato rassicura i fan del videogioco, che è e rimarrà disponibile su Steam.

Quali novità ci aspettano dunque? Al momento, l'unica certezza è che le risorse economiche di Epic Games sono importanti, e potranno fungere da propellente per l'ulteriore crescita del gioco di casa Psyonix.

Aspettatevi quindi nuovi contenuti e nuove funzionalità nel prossimo futuro, e fateci sapere se vi dispiacerebbe perderlo da Steam.

Commenta