DOOM Eternal su Nintendo Switch: un altro ottimo port, con i soliti compromessi (recensione)

DOOM Eternal su Nintendo Switch: un altro ottimo port, con i soliti compromessi (recensione)
Lorenzo Delli
Lorenzo Delli

Recensione DOOM Eternal Nintendo Switch

Dopo qualche mese dall'arrivo di DOOM Eternal su PC e Console, e dopo qualche settimana dall'arrivo della prima espansione ufficiale, il capolavoro di casa Bethesda e id Software sbarca finalmente anche su Nintendo Switch. E lo fa con stile, anche se ovviamente con qualche compromesso dettato dalle capacità hardware della poliedrica console della grande Nintendo.
Bethesda sull'hardware di Nintendo Switch, dotato di minor potenza grafica delle console domestiche di Microsoft e Sony e dei più moderni PC Gaming? Piuttosto bene a dirla tutta, ma vediamo di scendere più nel dettaglio!

Editore Bethesda Softworks
Sviluppatore id Software, Panic Button
Piattaforme Nintendo Switch
Genere Sparatutto
Modalità di gioco Singolo giocatore, Multi giocatore

Inutile discutere in questa sede della qualità intrinseca nel gioco. La versione per Nintendo Switch è identica, per contenuti, a quella che abbiamo avuto modo di giocare su PC e PlayStation 4 Pro a marzo. Qui potete leggere la nostra recensione completa. Merita quindi soffermarsi unicamente sulle performance del gioco, un po' come abbiamo fatto all'epoca per la versione Switch del DOOM del 2016.

E per questo port di DOOM Eternal valgono considerazioni simili. Uno dei primi compromessi a cui si deve fare da subito l'abitudine è la fluidità. Su Switch, per forza di cose, non si riesce a raggiungere i 60 frame al secondo visti su console. Si gioca quindi a 30 fps, praticamente granitici. Da una parte il gioco ne risente. DOOM Eternal, così come il suo predecessore, è un gioco frenetico in cui non si sta fermi un attimo: si corre, si salta, si spara, si usano pedane di salto, il tutto mentre magari si attivano lanciagranate, lanciafiamme e motosega. Fare tutto ad un frame rate inferiore si sente, ma c'è anche da considerare che ci sono molti utenti che giocano unicamente su Nintendo Switch, e probabilmente ne risentiranno solo fino a un certo punto. Si percepiscono dei cali di fluidità solo ed unicamente nelle cutscene. A breve capiremo il perché.

Il secondo grosso compromesso è da ricercarsi nella risoluzione delle texture, diminuita drasticamente proprio per permettere a Switch di riprodurre il gioco a 30 frame al secondo. In certi contesti si nota come le texture sono davvero a qualità bassissima, specialmente durante i momenti più concitati o durante le uccisioni epiche, che avvicinano tantissimo i nemici alla telecamera. Giocarci in modalità tablet sicuramente aiuta in tal senso, visto che lo schermo HD di Nintendo Switch permette solo fino a un certo punto di notare eventuali difetti.

In modalità dock si ha a che fare anche con risoluzione dinamica, ottenendo un risultato che spinge senza dubbio ad usufruire del gioco unicamente in modalità tablet. Nelle cutscene, realizzate con il motore di gioco, il team di sviluppo ha cercato di sfruttare texture a più alta definizione, ed è anche per questo che si potrebbero notare eventuali rallentamenti. Nell'immagine sottostante, scattata proprio durante una delle prime cutscene, si nota come l'immagine e gli elementi catturati siano più definiti di quelli visti negli altri scatti proposti finora.

Se quanto detto finora non rappresenta un grande problema per voi, la strada è in discesa. La potenza hardware di Nintendo Switch è quella che è, e già avere per le mani una versione tascabile di DOOM Eternal sembra un piccolo miracolo. Rimane solo da prendere dimestichezza con i controlli. Come già detto, il nuovo DOOM è estremamente frenetico, e mette in campo anche alcuni elementi in più da gestire (la triade lanciafiamme, lanciagranate e motosega), unita ad armi come la doppietta con uncino che possono modificare drasticamente l'approccio al gameplay. C'è in tal senso una componente aggiuntiva su Switch: potete usare i comandi basati su giroscopio, ottimi per migliorare la mira (specialmente se venite da PC).

Giudizio Finale

Panic Button, già responsabile del primo port di DOOM su Nintendo Switch, ha realizzato nuovamente un ottimo prodotto. Le limitazioni imposte dall'hardware si fanno senza dubbio sentire, ma a risentirne sono "solo" il colpo d'occhio e la fluidità. La versione Switch di DOOM Eternal rimane comunque godibilissima (in modalità tablet), proponendosi di fatto come il migliore first person shooter che potete recuperare sul Nintendo eShop. Il prezzo è quello dei tripla A, 59,99€, ma d'altronde siamo di fronte ad un'esperienza che vi terrà incollati allo schermo per diverse ore.

PRO CONTRO
  • Cafone e frenetico...
  • Il migliore FPS acquistabile su Nintendo Switch
  • Comandi giroscopio
  • ... anche se a 30 fps
  • Texture a bassa risoluzione
  • Modalità dock meglio di no

DOOM Eternal Switch - Screenshot

Commenta