Football Manager 2021 è sempre più profondo: le 5 novità da non perdere (recensione)

Vezio Ceniccola

Recensione Football Manager 2021 – Come ogni anno si rinnova l’appuntamento con Football Manager, la serie manageriale sportiva più amata del mondo videoludico. Se siete appassionati di calcio e soprattutto delle questioni tattiche, non c’è miglior gioco per placare la vostra fame di vittorie, come vi abbiamo raccontato nella recensione dell’edizione precedente. In Football Manager 2021 la premiata formula a marchio Sports Interactive non viene alterata, ma ci sono piccole novità che danno un pizzico di vivacità in più al gioco. Saranno proprio le funzionalità inedite a guidare la nostra recensione, ne abbiamo selezionato 5 in particolare, dunque andiamo a scoprirle da vicino. Il campo ci attende!

Editore SEGA
Sviluppatore Sports Interactive
Piattaforme PC Windows, macOS, Google Stadia
Genere Simulativo/gestionale sportivo
Modalità di gioco Giocatore singolo, Multi giocatore online
Lingua Italiano (solo testo)
Prezzo e acquisto 54,99€ (PC Windows, macOS)

Video prova Football Manager 2021

A pochi giorni dall’uscita ufficiale del gioco abbiamo realizzato una prova di gameplay con una live sul nostro canale Twitch. Trovate a seguire il video della nostra prova, nel quale vi mostriamo direttamente nella pratica alcune delle novità di cui parleremo nel corso della recensione.

Mercato e agenti

Cominciare una nuova carriera da allenatore significa dedicarsi in primo luogo alla costruzione della propria rosa ideale. Quest’anno è ancora più facile farlo, visto che in Football Manager 2021 sono disponibili alcuni strumenti avanzati per la gestione del mercato, come ad esempio nuovi ruoli per lo staff e nuove riunioni per allineare tutte le ricerche a seconda dei propri desideri. Le riunioni di mercato scattano appena prima dell’apertura della finestra dei trasferimenti, vi consigliamo di non trascurarle. Parlare con gli assistenti e gli scout è fondamentale, soprattutto per chi vuole elaborare una strategia di mercato a lungo termine, impostando priorità precise per la ricerca di profili interessanti. Se vi piace andare a scoprire i nuovi talenti in giro per il mondo, avrete come divertirvi.

Quello a cui dovete stare attenti è il rapporto con gli agenti, che in Football Manager 2021 sono diventati delle figure centrali – esattamente come nel calcio vero. Si può chiedere a loro alcuni informazioni sui giocatori che rappresentano, in modo da sapere in anticipo se sono interessati al trasferimento. Trattare con gli agenti è complicato, spesso più del dovuto, dunque dovrete essere dei buoni negoziatori per raggiungere accordi vantaggiosi per tutte le parti. In alcuni casi sarà più importante accontentare gli agenti che i calciatori stessi, perciò state bene attenti alle commissioni.

Fare mercato è una componente fondamentale di tutti i Football Manager, ma probabilmente non si era mai scesi così in dettaglio come in quest’edizione. Il flusso dei trasferimenti segue una logica più reale, con meno colpi sensazionali e più scambi tra le squadre. Ciò dipende anche dal fattore COVID-19, di cui parleremo più avanti.

La possibilità di delegare molte delle proprie responsabilità rende tutto più fruibile, soprattutto per coloro che non vogliono perdere tempo a rinnovare i contratti di tutto lo staff e di tutti i giocatori delle giovanili. In Football Manager 2021 il grado di personalizzazione di queste impostazioni è molto alto, dunque potete scegliere in maniera precisissima quello a cui volete badare da soli e quello da lasciare ad altri.

Comunicazione e gesture

Uno degli ambiti meglio gestiti da Football Manager 2021 è la parte di comunicazione. Le basi sono rimaste praticamente immutate rispetto alla versione dello scorso anno, ma ora ci sono nuovi strumenti per gestire al meglio le interazioni con media, staff e giocatori.

La più evidente tra tutte è la parte dedicata alle gesture, vale a dire dei movimenti predefiniti che possono essere utilizzati per rinforzare i concetti espressi a parole. Nella maggior parte dei menu d’interazione sono presenti piccoli pulsanti dedicati ad uno specifico gesto. Ad esempio, è possibile usare la gesture “punta il dito” per mandare messaggi diretti, “batti il pugno” per dare una scossa emotiva o “distendi le braccia” per trasmettere calma. Non è uno strumento fondamentale, ma usandolo bene si possono ottenere risultati molto interessanti. Aggiungere una gesture può fare effetto sia quando si parla con la stampa sia quando ci troviamo in spogliatoio con la nostra squadra, specie in situazioni in cui bisogna dare una svolta all’andamento della stagione.

L’interfaccia per parlare con i giocatori o i media è stata rivista. Da ora è presente la “Chat veloce“, una schermata rapida che si sovrappone a quella in cui siamo e permette di affrontare la conversazione al volo, senza interrompere quello che si stava facendo. Per avviare una “Chat veloce” basta selezionare un’azione dal menu “interazione”.

Tutti i menu inerenti alla conversazione sono più chiari e semplici da leggere, in particolare per quanto riguarda le reazioni alle nostre parole. Ciò permette di rendersi conto più facilmente di come le persone si interfacciano con noi: un giornalista a cui abbiamo dato una brutta risposta sarà indicato come poco contento; un giocatore a cui abbiamo detto una frase d’incoraggiamento sarà invece motivato.

Se già da qualche anno l’interazione con giocatori e media poteva essere considerata importante, in Football Manager 2021 diventa praticamente fondamentale ad ogni livello. Vi consigliamo di tenere sempre d’occhio lo stato umorale di stampa e giocatori, perché da questo dipende una buona parte della vostra carriera da tecnico.

Interfaccia partita

Il cuore dell’esperienza di gioco di Football Manager 2021 rimane sempre il campo. Prima di iniziare una partita è presente una nuova schermata di analisi tattica, con i consigli dello staff sulla rosa da schierare e sulle soluzioni migliori da adottare. Qui si possono fare tutti gli aggiustamenti necessari per contrastare al meglio l’avversario che ci troveremo davanti, in particolare per l’atteggiamento offensivo e la gestione del possesso palla. Subito dopo si passa alla schermata di conferma della formazione, ultimo momento utile per cambiare qualcosa prima di scendere in campo.

A questo punto siamo quasi pronti a buttarci nella mischia. Ci sono altre due schermate riassuntive per quanto riguarda la reazione della squadra agli eventuali cambi tattici effettuati e la rosa dell’avversario, poi ci si sposta nello spogliatoio e si può dare qualche indicazione a parole. È questo il momento buono per sfoderare le gesture di cui abbiamo già parlato.

Vi sarete accorti che ogni volta bisogna attraversare non poche schermate prima di arrivare davvero al fischio d’inizio. Forse sono un po’ troppe e potrebbero essere integrate meglio nel flusso di gioco, ma hanno un merito importante: vi fanno pesare tantissimo ogni scelta tattica e tecnica, vi fanno riflettere al massimo su quello che state facendo, chiedendovi sempre conferma ad ogni passo. In un gioco come Football Manager 2021 è probabilmente una scelta sensata, anche se a lungo andare diventa fastidiosa.

Per l’interfaccia di visualizzazione e gestione delle partite ci sono diverse aggiunte. In primis, è visibile una nuova barra inferiore, che raccoglie a sinistra tutti i comandi rapidi per cambiare tattica o dare istruzioni, e a destra tutti i calciatori che abbiamo schierato, con relativi indicatori di energia, morale e voto attuale. Bisogna dire che è davvero comodissima, più di quanto si possa credere. Già negli anni precedenti avevamo visto alcuni tentativi per modificare tattica e formazione direttamente dall’interfaccia della partita, ma questo è un passo decisamente più lungo, un cambiamento molto importante che semplifica non poco la gestione delle partite.

Anche la parte da spettatore è molto più curata. La visuale 3D ha subito un piccolo rinnovamento ed è ora più realistica. Ovviamente non stiamo parlando di FIFA o PES, ma è comunque più bella da vedere. Ad esempio, ora sono presenti nuove telecamere a bordo campo e nuovi effetti di luce. L’intelligenza artificiale dei giocatori sembra più efficace, con movimenti realistici e azioni più fluide.

Le schermate di analisi tattica hanno fatto grandi passi in avanti. Da notare che da questa stagione sono registrati anche i valori di expected goals (xG), una metrica che nel calcio moderno sta assumendo sempre più importanza. Per coloro che sono fissati con dati e tabelle, è un vero parco giochi. I grafici e le diverse statistiche sono comunque abbastanza semplici da leggere e analizzare anche per i non addetti ai lavori, ed è sempre buona norma dare una controllatina alla fine di ogni partita.

Schermata di fine stagione

Siete arrivati a fine stagione, avete dato tutto e magari vi siete anche portati a casa qualche trofeo? Da ora avete modo di celebrare le vostre vittorie (eventuali) con una nuova schermata di fine stagione, che raccoglie tutte le statistiche principali su quello che è accaduto. Le partite più importanti, i gol più belli e tutti gli altri momenti da ricordare sono racchiusi in questa nuova schermata, che rappresenta una bella aggiunta per dare più risalto ai nostri sforzi sulla panchina (virtuale) di Football Manager 2021.

Non solo, perché qui trovate anche alcune tabelle per analizzare finanze e mercato, in modo da scoprire cosa vi ha fatto guadagnare di più e quali sono gli aspetti da migliorare. Sono previsti anche indicazioni precise relative ai trasferimenti più costosi e alla campagna acquisti nel suo complesso.

Infine, se siete stati abbastanza bravi da vincere il campionato o una coppa, potrete godere della nuova interfaccia di consegna del trofeo, mai così bella come in questa nuova versione. Dopo anni di visualizzazione essenziale, Football Manager 2021 ha deciso di premiare in maniera più euforica chi se lo è meritato, come giusto che sia.

Situazione COVID-19

La situazione legata all’emergenza COVID-19 non ha lasciato indifferenti gli sviluppatori di Sports Interactive. Il mondo dello sport reale ha dovuto fare i conti con diversi cambiamenti sia per quanto riguarda i calendari che la gestione delle partite, ma solo alcuni di questi sono stati portati all’interno di Football Manager 2021.

Per la stagione 2020/2021 tutti i club all’interno del gioco soffriranno di qualche problema finanziario, dovuto alla mancanza di ricavi da stadio e da minori incassi per le sponsorizzazioni. Come già accennato, anche il mercato dei trasferimenti viene colpito dalla mancanza di liquidi: soprattutto durante la prima finestra di mercato, quella di agosto 2020, le cifre che girano sono abbastanza moderate. I campioni più famosi costano sempre tantissimo, ma per i giocatori di medio livello si può sperare in qualche sconto non indifferente. Anche la percentuale di accettazione dei prestiti è più alta, così come i pagamenti dilazionati.

Ovviamente anche i calendari delle competizioni principali e le regole di gioco – ad esempio la possibilità di fare fino a 5 sostituzioni in una partita – sono stati aggiornati nel gioco, seguendo quello che è successo nella vita vera. Tali cambiamenti saranno validi solo per la prima stagione, mentre a partire dal 2021/2022 si ritornerà al normale regime. Anche per il mercato vale la stessa cosa: più si va avanti col gioco più le finanze tornano in salute, quindi il costo dei giocatori tende ad alzarsi già dopo 2 o 3 stagioni.

Curiosamente, alcune meccaniche non sono state minimamente intaccate dalla situazione COVID-19. Una su tutte: gli stadi nel gioco sono ancora tutti pieni. Gli sviluppatori non hanno voluto chiudere le porte ai tifosi virtuali, dunque vedrete sempre le gradinate gremite.

9.0

Giudizio Finale

Recensione Football Manager 2021Giudizio Finale – Lo abbiamo detto all’inizio e lo ripetiamo: Football Manager 2021 è il solito vecchio Football Manager, con qualche piccola aggiunta in più. Questo è per forza un male? Assolutamente no, visto che stiamo parlando di un gioco maturo, approfondito, scalabile – nel senso che si può giocare a diversi gradi di profondità, dosando gli incarichi da tenere e quelli da delegare. Si conferma, per l’ennesima volta, come il miglior gioco manageriale sul mercato, non solo in ambito sportivo.

Per gli appassionati di tattica può essere una sorta di dimensione alternativa, dove sfogare le proprie velleità da allenatore e costruire la squadra dei sogni. Per tutti gli altri rimane un gioco divertente, anche preso a piccole dosi: si può giocare anche solo una stagione al volo, delegando tutto e concentrandosi solo sulle partite. L’importante è che abbiate voglia di capire un po’ le meccaniche principali, che possono essere abbastanza ostiche se non avete mai provato un gioco del genere prima d’ora.

Qualunque sia la vostra capacità tecnica e il vostro grado di confidenza col gioco, i circa 54€ di spesa per Football Manager 2021 sono un prezzo accettabile, soprattutto pensando alla longevità potenziale di un gioco del genere. In più, se sapete attendere, spesso si trovano sconti che portano il prezzo ancora più in basso.

Per maggiori informazioni sulla serie Football Manager vi consigliamo di leggere anche la recensione completa dell’edizione precedente, che trovate a questo indirizzo.

PRO CONTRO
  • Interfaccia partita rinnovata
  • Gesture per la comunicazione
  • Mercato più approfondito
  • Nuova schermata celebrativa
  • Complesso per principianti assoluti
  • Troppe schermate di conferma
  • Difficile rapporto con agenti
  • Parte visuale povera

Football Manager 2021 – Trailer