7.0

Life Is Strange: Before The Storm… delusione? (recensione – no spoiler)

Giorgio Palmieri

Recensione Life Is Strange: Before The Storm Ep. 3 – Non avremmo mai voluto scrivere questo articolo, con questi toni e con questa delusione addosso: purtroppo, però, l’ultimo episodio di Life Is Strange: Before The Storm, il terzo per l’esattezza, crea una sensazione di vuoto alla sua fine, come se mancasse qualcosa. Ecco la nostra recensione.

Il voto numerico attribuito si riferisce alla valutazione complessiva dei tre episodi, di cui potete leggere le nostre recensioni sulle pagine di SmartWorld.

LEGGI ANCHE: Recensioni Life Is Strange: Before The Storm Episodio 1 | Episodio 2

Editore Square Enix
Sviluppatore Deck Nine Games
Piattaforme PS4, XB1, PC
Genere Avventura narrativa
Modalità di gioco Singolo giocatore

Video Recensione Life Is Strange: Before The Storm Ep. 3

I concetti espressi nella seguente recensione sono racchiusi nel video a seguire, con tanto di sequenze di gameplay tratte dalle nostre sessioni di gioco su PC. Le scene sono prive di spoiler.

Il peso delle bugie

Il terzo episodio di Before The Storm si intitola l’Inferno è vuoto, e la sua conclusione rivela un’amara verità: non sa che pesci pigliare. Non riesce a soddisfare a pieno coloro che cercavano un ponte di collegamento tra l’avventura di Max e quella di Chloe, e, come storia a se stante, si pone un obiettivo, lo raggiunge, ma il percorso per il raggiungimento di questo obiettivo è senz’altro opinabile, e mai come adesso ci siamo ritrovati a dubitare di certi passaggi di cui non vi parleremo per evitare sgradite anticipazioni.

La delusione investe più di un singolo aspetto, e, nello specifico, si sofferma su una regia di qualità altalenante. Infatti, la scrittura si poggia su scene un po’ confusionarie, dove sequenze importanti non vengono valorizzate come si deve. Anche le stesse bellissime tracce musicali, troppo spesso ripetute senza forti novità, non sempre sono in grado di armonizzarsi bene con le cinematiche, un marchio di fabbrica della serie che qui, nel terzo episodio, non è stato utilizzato al meglio delle sue potenzialità.

Per la piega che prende la vicenda, poi, si evince una certa fretta nello svolgimento, insieme a momenti chiave che avrebbero beneficiato di più tempo per snocciolarsi, e magari di più episodi. Lo sviluppo dei personaggi di contorno non convince, e siamo rimasti interdetti da uno in particolare, quel Eliot scritto in maniera così banale da far rimanere a bocca aperta per la stranezza.

Ciò che ne viene fuori è una sequela di eventi abbastanza prevedibili che culminano in una scelta vitale, con la quale il gioco è capace di offrire una morale, un peso che, al di là dello scopo ludico, possiede anche un valore umano: peccato non sia sufficiente. Non basta perché la storia, che fino al secondo episodio si era focalizzata sull’amicizia e sulle sfumature che questa comporta, cambia rotta nel terzo e muta in un’investigazione forzata, tirata e didascalica, i cui risvolti non emozionano né convincono come avrebbero dovuto fare.

E se all’inizio di questa nuova epopea erano stati lanciati dei segnali sui possibili collegamenti con la prima stagione, in realtà, alla fine, Deck Nine Games ha preferito non prendersi alcun rischio con un finale che si, emoziona, perché del resto le protagoniste generano empatia e abbiamo imparato a conoscerle per bene, ma risulta, a mente fredda e complessivamente, davvero poco incisivo.

7.0

Giudizio Finale

Recensione Life Is Strange: Before The Storm Ep. 3  Giudizio FinaleL’Inferno è vuoto di Life Is Strange: Before The Storm è probabilmente il punto più basso di una saga che ha fatto dell’emozione il suo motivo di vanto e di assoluto pregio. Nel terzo episodio manca quel qualcosa in grado di farti sciogliere, mancano dei tasselli importanti, e riesce a rialzarsi solo quando si adagia sui precedenti capitoli. Tuttavia, analizzando questa seconda opera nella sua totalità, l’abbiamo apprezzata, nonostante gli alti e i bassi: si tratta di un vero e proprio videogioco di formazione che, se da una parte svolge il mestiere di prequel, dall’altra racconta il lutto, l’amicizia, e il dolore, diverso, che vive nelle bugie e nella verità.

PRO CONTRO
  • I primi due episodi raccontano la genesi di una particolare amicizia…
  • Colonna sonora sempre di qualità…
  • Tematiche umane, con un forte messaggio finale
  • … che nel terzo vede una conclusione non soddisfacente
  • … non sfruttata al meglio ne “L’Inferno è vuoto”
  • Meno momenti emozionanti
  • Alcuni spunti narrativi tralasciati o mal sviluppati

Recensione Life Is Strange: Before The Storm Ep. 3 – Trailer

Recensione Life Is Strange: Before The Storm Ep. 3 – Screenshot