8.0

Ultimate Marvel vs. Capcom 3: 1080p, 60 fps e tanto divertimento old-style (recensione)

Lorenzo Delli -

Recensione Ultimate Marvel vs. Capcom 3 – In occasione della PlayStation Experience dell’anno oramai passato, Capcom ha svelato il primo teaser trailer di Marvel vs. Capcom: Infinite, nuovo picchiaduro della serie Marvel vs. Capcom in arrivo nel corso di questo 2017 su Xbox One, PS4 e PC Windows. A fianco del nuovo titolo, la software house nipponica ha svelato anche un nuovo porting di Ultimate Marvel vs. Capcom 3, aggiornamento del videogioco Marvel vs. Capcom 3: Fate of Two Worlds che fece il suo debutto nel 2011 su PS3 e Xbox 360 e successivamente anche su PS Vita.

Ultimate Marvel vs. Capcom 3 torna su PS4 in un’edizione comprensiva dei due personaggi aggiuntivi e dei costumi pubblicati negli anni passati sotto forma di DLC e con una particolare attenzione alle performance. Il titolo va ovviamente a sfruttare l’hardware più potente di PlayStation 4 per offrire la massima risoluzione possibile, 1080p, e i  tanto agognati 60 fps costanti. Non si tratta comunque di un’esclusiva PlayStation: nel corso di questo 2017, prima comunque del lancio del nuovo capitolo, il gioco farà il suo debutto anche su PC Windows e Xbox One.

LEGGI ANCHE: Resident Evil 7, un nuovo ed inquietante inizio (anteprima)

Cosa dire quindi su un gioco che è già stato valutato in passato sia dalla critica che dal pubblico pagante? Alcune parole da spendere le abbiamo comunque. Su Console, ma anche su PC, il panorama dei picchiaduro non è poi così vasto come quello di altri generi. Ci vengono in mente The King of Fighters XIV, che però è un’esclusiva PS4, Dragon Ball Xenoverse 2, che è sì un picchiaduro ma dalla struttura di gioco tutt’altro che classica, Street Fighter V, Mortal Kombat XL e altri titoli in arrivo quali Tekken 7 e Injustice 2. Nonostante quindi si tratti di un gioco per certi versi “vecchio” fa comunque piacere avere nuovamente la possibilità di acquistare Ultimate Marvel vs. Capcom 3, anche se con tutti (o quasi) i difetti della versione precedente.

Ad accoglierci troviamo due sistemi di controllo: uno classico, che prevede il classico utilizzo di combinazioni di pulsanti, mezzelune con la croce direzionale e quant’altro; l’altro semplificato, in cui buona parte delle mosse che richiedono l’uso di più pulsanti viene sostituito dall’attivazione tramite pressione di un singolo tasto. C’è però un compromesso: sfruttando quest’ultimo sistema di controllo, ogni personaggio avrà a disposizione una sola mossa speciale. Ovviamente i giocatori più esigenti troveranno questo sistema di controllo per nulla soddisfacente. Il classico prevede una tonnellata di mosse per ogni personaggio, da imparare con calma in addestramento e con la classica schermata riepilogativa che mostra tutti i comandi per scatenarle.

recensione-ultimate-marvel-vs-capcom-3-roster
Per ogni match si scelgono 3 personaggi e relative mosse di ingresso.

Uno dei punti di forza del titolo è da ricercarsi nel roster che, come già accennato, in questa edizione comprende anche Jill Valentine e Shuma Gorath. Ogni personaggio è caratterizzato da una sua personalità, da un ricco set di mosse, animazioni e doppiaggio professionale. Proprio il punto di forza nasconde però una delle debolezze non solo di questo porting, ma del gioco in generale: il bilanciamento dei vari personaggi. Alcuni sono veramente troppo forti, e un giocatore esperto potrebbe dare fin troppo filo da torcere. Finché si tratta di partite in locale basta non scegliere certi personaggi (a parte contro il cuginetto che vuole giocare per forza, NdR), ma online le cose si fanno diverse. Proprio questa caratteristica divise pubblico pagante e critica all’epoca, ma ci torneremo a breve.

Tornando al roster, Lato Marvel troviamo personaggi classici quali Iron Man, Spider-Man, Wolverine, Rocket Racoon e Deadpool; Lato Capcom invece personaggi quali Ryu, Dante, Frank West e persino Phoenix Wright. Per ogni partita è possibile scegliere tre personaggi e relative mosse di ingresso e alternarli sul campo di battaglia scatenando all’occorrenza combo di ingresso (quelle scelte proprio durante la selezione) utili a spezzare l’azione avversaria o a realizzare combo intrecciate.

recensione-ultimate-marvel-vs-capcom-3-combattimento-1
Tra i personaggi Capcom non poteva certo mancare Ryu!

A prescindere da roster e bilanciamento dei personaggi, Ultimate Marvel vs. Capcom 3 dà il meglio di sé in compagnia, grazie al classico multigiocatore in locale presente in ogni picchiaduro che si rispetti. Giocare online, un po’ a causa del netcode ereditato dalla “vecchia” versione del gioco, un po’ anche a causa della scarsità di giocatori connessi, può rivelarsi frustrante. Proprio per questo ne consigliamo l’acquisto con il chiaro obiettivo di divertirsi a fianco di amici magari in un bel torneo ad eliminazione.

Da un punto di vista tecnico Ultimate Marvel vs. Capcom 3 è praticamente ineccepibile. Già la vecchia versione vantava di fatto i 60 fps, ma la versione attuale li mantiene costanti alla massima risoluzione possibile (1080p). I combattimenti sono un tripudio di colori, di animazioni e di effetti di luce, senza neanche un accenno di esitazione da parte della console.

recensione-ultimate-marvel-vs-capcom-3-4
Certi personaggi risultano un po’ troppo sbilanciati.

8.0

Giudizio Finale

Recensione Ultimate Marvel vs. Capcom 3Giudizio Finale – Potete acquistarlo sul PlayStation Store a 24,99€, un prezzo tutto sommato equilibrato considerata l’offerta videoludica proposta. È vero, si tratta di un port (comunque realizzato con cura) di un titolo oramai con qualche anno alle spalle, e alla stessa cifra è possibile acquistare anche qualcosa di più recente. Se però cercate un picchiaduro vecchio stile, caratterizzato da un roster particolarmente ricco e così diversificato, senza troppi fronzoli e con un discreto grado di personalizzazione, allora Ultimate Marvel vs. Capcom 3 è la scelta che fa per voi. Può anche rivelarsi un buon modo per ingannare l’attesa di Marvel vs. Capcom: Infinite.

PRO CONTRO
  • Comparto tecnico impeccabile
  • Roster ricchissimo di personaggi
  • Divertentissimo in locale a fianco di amici
  • Eredita parte dei difetti della versione originale

Recensione Ultimate Marvel vs. Capcom 3 – Screenshot

Recensione Ultimate Marvel vs. Capcom 3 – Trailer