RETROBLOX è una retro console modulare davvero interessante per PSX, NES e altri sistemi (foto)

Lorenzo Delli

La società RetroBlox Inc. ha annunciato in questi giorni il suo nuovo, ambizioso progetto denominato non a caso RETROBLOX. A detta della società, RETROBLOX è la nuova generazione di retro console che per accontentare gli amanti delle vecchie console sfrutta la modularità, sulla falsa riga per intenderci di quanto voleva fare Google con Project Ara.

RETROBLOX sfrutta tutta una serie di moduli che la rendono compatibile con le cartucce del Nintendo Entertainment System, con i dischi ottici della prima PlayStation e simili, e con altri supporti appartenenti al passato della storia videoludica. Una piattaforma moderna in sostanza che si presta con i suoi vari moduli a permetterci l’accesso alla nostra collezione di titoli di vecchia generazione.

LEGGI ANCHE: Recensione Nintendo Classic Mini NES

Il modello di base vanterà un drive ottico CD/DVD prodotto da Hitachi LG Data Services che permetterà di godersi sin da subito giochi di varie piattaforme leggendo dischi PSX, Sega CD, TurboGrafx-CD e altri. Il modulo aggiuntivo per la lettura delle cartucce invece permetterà di inserire una cartuccia, memorizzare e aggiungere il gioco alla collezione digitale e anche effettuare streaming in diretta del gioco su Twitch o YouTube. La società inoltre promette risoluzione full HD per tutti i giochi grazie all’upscaling, oltre ovviamente alla possibilità di utilizzare look più retro esattamente come succede su Nintendo Classici Mini NES. Non mancherebbe la possibilità di collegare controller originali, una tecnologia per cui la società ha richiesto il brevetto denominata Hybrid Emulation e tanto altro.

Tutto molto bello, ma di concreto, ad eccezione delle bellissime immagini che trovate in galleria, non c’è ancora niente. Ad aprile 2017 inizierà infatti una campagna di crowdfunding (non sappiamo se su Kickstarter o altrove) per finanziare il progetto. C’è da dire che dietro RetroBlox si nascondono esperti del settore che in passato hanno lavorato su titoli quali Ratchet & Clank, Titanfall, su dispositivi elettronici quali i televisori della serie M di Vizio e i Roku 2, 3 e 4K. Insomma, le premesse ci sono tutte, speriamo solo che vengano mantenute. Potete trovare qualche informazione aggiuntiva sul sito ufficiale.

Ringraziamo Simone
per la segnalazione

RETROBLOX – Foto