SEGA svela il suo mini cabinato arcade, per un tuffo nel passato in compagnia di Golden Axe e altre perle

Edoardo Carlo Ceretti

La moda lanciata nel 2016 da Nintendo con il NES Classic Mini negli anni ha fatto molti proseliti, fra cloni, emuli e coniugazioni più originali. Fra queste ultime, ha spiccato il Neo Geo Mini, una riedizione in miniatura dei vecchi cabinati arcade che popolavano le sale giochi negli ultimi decenni del secolo scorso. E ora SEGA ha deciso di seguirne la strada tracciata, con il suo Astro City Mini.

Dal punto di vista concettuale, è impossibile non cogliere le profonde affinità proprio con il Neo Geo Mini: si tratta infatti di un piccolo dispositivo, che nelle sembianze ricorda appunto i cabinati arcade, dotato di un display a colori, di uno stick – dotato di microswitch, per un’esperienza più fedele e appagante – e di sei pulsanti principali e due tasti funzione. Ci sono anche l’uscita HDMI, una porta USB-A, una micro USB e il jack audio.

LEGGI ANCHE: PC Engine Core Grafx Mini disponibile su Amazon

Grandi protagonisti però sono, come sempre, i videogiochi. Astro City Mini infatti, oltre ad essere un grazioso oggettino per appassionati nostalgici, è anche a tutti gli effetti una console per il retrogaming. Tra i titoli inclusi nel sistema, troviamo diverse pietre miliari dei tempi d’oro di SEGA, fra cui:

  • Alien Syndrome
  • Alien Storm
  • Golden Axe
  • Golden Axe: The Revenge of Death Adder
  • Columns II
  • Dark Edge
  • Puzzle & Action: Tant-R
  • Virtua Fighter
  • Fantasy Zone
  • Altered Beast

I videogiochi inclusi saranno in totale 36 e probabilmente SEGA svelerà nel tempo tutti gli altri, man mano che si avvicinerà il momento del lancio. Già, perché per ora la piccola console è stata soltanto annunciata al grande pubblico, mentre l’approdo sul mercato è previsto in Giappone per la fine di quest’anno, al prezzo di 12.800 yen (circa 105€). Per il momento, nessuna notizia circa il lancio in altri mercati.

Via: The Verge