Se sentite la mancanza dei viaggi in aereo questo gioco fa per voi (o Dell’esperienza zen dei voli commerciali) (video)

Roberto Artigiani - Airplane Mode è il primo vero simulatore di volo... da passeggero

La modalità aereo presto smetterà di essere solo una noiosa opzione per sconnettere lo smartphone e diventerà un nuovo entusiasmante gioco di simulazione. AMC ha annunciato oggi diversi dettagli sul titolo in arrivo in autunno su PC e Mac che vi permettere di rivivere le indimenticabili esperienze di volo come passeggero in un viaggio di lunga durata. E il bello è che non troverete gli agi e il lusso della prima classe, ma starete seduti comodi comodi nella cara vecchia classe turistica.

Probabilmente a questo punto molti di voi potrebbero chiedersi “Serviva davvero un gioco del genere?”, ma qui bisogna tenere conto dei bisogni scaturiti dopo mesi di quarantena e di restrizioni ai viaggi in aereo. Se la cosa fa per voi, vi consigliamo quindi di sedervi il più comodamente possibile, allacciare le cinture, posizionare il bagaglio nella cappelliera sopra di voi e prepararvi ad attivare Airplane Mode, “l’unico simulatore di volo di cui avrete bisogno nel 2020” (ovvero “l’esperienza Zen dei voli commerciali”).

LEGGI ANCHE: A settembre Frozen 2 arriverà su Disney+

Il vostro capitano vi propone un tragitto di 6 ore rigorosamente in tempo reale – da New York JFK a Reykjavik oppure, se la scelta vi dovesse sembrare troppo come prima esperienza, un volo da 2 ore e mezza verso Halifax, Canada. A bordo troverete tutto il quello che rende indimenticabile un classico volo in turistica e potreste aver dimenticato: bambini che piangono, Wi-Fi che va e viene, turbolenze e una deliziosa cena a base di pollo.

Altri simulatori possono offrire milioni di comandi su complicate console di comando, ma Airplane Mode è l’unico a darvi un’entusiasmante render ad alta definizione del retro di un sedile. Tra gli altri motivi di interesse citiamo l’assenza di una curva di apprendimento, niente introduzioni o complicati tutorial, potete smettere e riprendere quando volete (anche per sbaglio) e infine il vantaggio di potervi addormentare senza alcun senza di colpa.