Sigma è il nuovo eroe tank di Overwatch: ecco le sue abilità e come provarlo (video)

Lorenzo Delli -

Le novità relative all’universo di Overwatch non finiscono: dopo l’annuncio della rivoluzionaria Coda a Ruoli, che da settembre cambierà radicalmente le partite competitive e rapide, arriva in questi giorni il nuovissimo eroe Sigma.

Un personaggio davvero peculiare che si colloca nella famiglia dei tank a fianco di personaggi storici quali Winston, Reinhardt e Zarya. Sigma è un astrofisico che, a seguito di un esperimento orbitale fallito, ottiene il controllo sulla forza di gravità. Nella lore di Overwatch si schiera con Talon, a fianco quindi della parte “criminale” della storia che conta personaggi quali Moira, Reaper e Sombra. Ma quali sono le sue abilità?

Abilità

  • Clic Sinistro – Ipersfere – Sigma lancia due cariche gravitazionali che rimbalzano sulle pareti e implodono poco dopo, danneggiando i nemici in un’ampia zona circostante. Sono proiettili che fanno sponda e che hanno un raggio estremamente limitato.
  • Clic destro – Barriera Sperimentale – Sigma lancia verso una posizione desiderata una barriera fluttuante che può disattivare in qualsiasi momento. Tenendo premuto il clic destro la proietterete avanti, interrompendo il clic la barriera si ferma. Ricliccando la richiamerete per permetterne la ricarica. Ha 1.500 punti vita.
  • Maiusc – Presa Cinetica – Sigma blocca a mezz’aria i proiettili in arrivo, convertendoli in scudi energetici per sé stesso.
  • E – Accrescimento – Sigma raccoglie una massa di detriti e li lancia verso il nemico per abbatterlo. Stordisce gli avversari per una frazione di secondo, interrompendo eventuali abilità. I danni aumentano in proporzione alla distanza dell’avversario: più è lontano e più sono alti.
  • Q – Flusso Gravitazionale – Sigma scatena tutto il suo potere spiccando il volo, sollevando i nemici nella zona desiderata e scagliandoli in aria per poi farli precipitare al suolo. L’atterraggio è brusco e causa danni (e neanche pochi!) calcolati in percentuale sugli HP.

Come provarlo

Sigma al momento è disponibile solo sul server PTR di prova. Per testarlo con mano dovete quindi recarvi sul client Battle.net nella scheda di Overwatch e nel menu a tendina subito sopra il tasto GIOCA premere su Regione di test pubblico. Il client scaricherà la versione PTR. Per provare subito Sigma potete partecipare all’apposita modalità Arcade “Senza Limiti”. Probabilmente vi troverete 6 Sigma contro 6 Sigma, ma per testarne le capacità va più che bene!

La vita del brillante astrofisico dottor Siebren de Kuiper cambiò per sempre quando un esperimento andato storto gli diede la capacità di controllare la forza di gravità; ora, Talon lo ha manipolato per perseguire i propri scopi.

De Kuiper era considerato un pioniere nel suo campo. Il suo lavoro consisteva nel trovare un modo di imbrigliare la forza di gravità. Noto tanto per le sue ricerche innovative quanto per la personalità eccentrica, svolse i propri studi dal suo laboratorio all’Aia. Convinto di essere vicino al raggiungimento del suo obiettivo, condusse l’esperimento più importante della sua carriera a bordo di una stazione spaziale internazionale.

Ma qualcosa andò storto, causando la breve comparsa di un buco nero. De Kuiper fu esposto alla sua presenza solo per un attimo, che fu però sufficiente a danneggiare gravemente la sua psiche. La zona che lo circondava iniziò a essere pervasa da strane fluttuazioni della gravità che variavano a seconda delle sue reazioni. De Kuiper venne immediatamente portato in un luogo sicuro.

Tornato sulla Terra, De Kuiper venne messo in quarantena in una struttura governativa segreta. I suoi vaneggiamenti sullo schema dell’universo, i danni fisici sostenuti e le anomalie gravitazionali che lo circondavano lo condannarono a essere ritenuto pericoloso e rinchiuso per anni con lo pseudonimo di “Soggetto Sigma”. Isolato e incapace di controllare i propri poteri, De Kuiper si rifugiò nella sua mente, pensando che non avrebbe mai più visto il mondo esterno.

Quando Talon scoprì l’esistenza di De Kuiper, i suoi agenti si infiltrarono nella struttura per liberarlo, con l’intento di sfruttare la sua genialità e i risultati delle sue ricerche. Con Talon, De Kuiper riuscì lentamente a prendere il controllo dei propri poteri, controllando la forza di gravità e avvicinandosi sempre di più al suo obiettivo di sempre. Tuttavia, lo stesso esperimento che aveva aperto la sua mente l’aveva anche danneggiata, mettendolo nella difficile situazione di dover mantenere il controllo di sé.

De Kuiper continua a sviluppare i propri poteri sperando di svelare i segreti dell’universo, ignaro del fatto che Talon stia sfruttando tanto lui quanto i risultati delle sue ricerche.