Sony PlayStation compra Bungie per 3,6 miliardi di dollari

Ma rimarrà uno studio indipendente e multi-piattaforma
Sony PlayStation compra Bungie per 3,6 miliardi di dollari
Lorenzo Delli
Lorenzo Delli

Si vociferava in questi giorni che Sony fosse vicina ad un accordo di acquisizione di una realtà software, e le voci a quanto pare erano vere. Bungie è stata acquisita dalla divisione PlayStation di Sony. Un affare da 3,6 miliardi di dollari: noccioline in confronto all'ultima acquisizione di Microsoft, ma si tratta comunque di una manovra di una certa importanza.

Da quanto dichiarato dalle due realtà, Bungie farà sì parte della famiglia PlayStation, ma rimarrà comunque uno studio di sviluppo e un publisher indipendente e multi-piattaforma. Destiny 2 ed eventuale seguito saranno quindi ancora disponibili per tutte le piattaforme, comprese quelle della concorrenza.

Certo è che l'esperienza accumulata da Bungie farà comodo a PlayStation per il futuro. È lo stesso Jim Ryan, CEO di Sony Interactive Entertainment, a confermarlo nella lettera ufficiale di annuncio dell'acquisizione. E Sony PlayStation si impegnerà allo stesso modo per far crescere Bungie, sostenendoli come possibile senza minare la loro indipendenza.

L'annuncio arriva ad una manciata di settimane dal lancio della nuova espansione di Destiny 2, La Regina dei Sussurri, e a poche settimane dall'anniversario dei 30 anni della software house. Non sappiamo se ci saranno effetti a breve termine relativi a questa acquisizione, e non sappiamo nemmeno se Sony ha intenzione di portare avanti una sorta di campagna acquisti, portando sotto la sua ala altre realtà (si parlava addirittura di Square Enix) per fronteggiare una sempre più agguerrita Microsoft.

Fonte: PlayStation
Mostra i commenti