Incredibile: Sony rimuove Cyberpunk 2077 dal PlayStation Store e offre rimborsi agli utenti

Lorenzo Delli -

Giusto poche ore fa la divisione PlayStation di Sony ha annunciato la rimozione di Cyberpunk 2077 dal PlayStation Store. Il gioco quindi non risulta più acquistabile né su PlayStation 4 né tanto meno su PS5.

Una decisione che arriva dopo le tantissime polemiche di questi giorni, polemiche che riguardano prevalentemente la versione console (e quella PS4) del tanto atteso gioco di CD Projekt RED.

La rimozione non è l’unico provvedimento. Sony offre rimborsi agli utenti, anche quelli italiani. Si parla ovviamente delle copie acquistate in digitale tramite PlayStation Store. Ecco il tweet con cui annuncia l’azione intrapresa contro Cyberpunk 2077.

Rimborsi Cyberpunk 2077

Sony ha adibito una pagina dedicata proprio al rimborso offerto agli utenti che hanno acquistato Cyberpunk 2077 dal PlayStation Store. Era stata la stessa CD Projekt RED a suggerire all’utenza di richiedere un rimborso, ma con la versione digitale c’erano stati diversi problemi. Adesso, anche in Italia, è sufficiente collegarsi a questo link. Ecco il messaggio che accoglie l’utenza:

SIE ci tiene a soddisfare al meglio i propri clienti, perciò cominceremo a offrire un rimborso completo per tutti i giocatori che hanno acquistato Cyberpunk 2077 tramite il PlayStation Store.  Inoltre, SIE rimuoverà Cyberpunk 2077 dal PlayStation Store fino a nuovo avviso.

Una volta che avremo la conferma che hai acquistato Cyberpunk 2077 tramite PlayStation Store, cominceremo il processo di rimborso.  Ti preghiamo di prender nota che la completezza del rimborso potrebbe variare a seconda del tuo metodo di pagamento e istituto finanziario.

Il provvedimento è già attivo anche in Italia.

Un precedente davvero incredibile

È probabilmente una delle prime volte che Sony PlayStation prende provvedimenti del genere con un gioco tripla A di terze parti. L’obiettivo della società nipponica è piuttosto chiaro, garantire agli utenti che hanno investito una cifra anche piuttosto cospicua, un “high level of customer satisfaction”, cosa che, almeno la versione del gioco riprodotta su PS4 “liscia”, al momento non riesce a garantire.

Non sappiamo se anche Microsoft si muoverà in modo simile nelle prossime ore. CD Projekt RED al momento non ha commentato la notizia, anche perché Sony si è mossa durante le ore notturne, quando anche in Polonia erano circa le 2 del mattino. Aggiorneremo l’articolo nel caso si sappia qualcosa in più.

Rimane anche da capire cosa succederà con le copie fisiche del gioco. Al momento Cyberpunk 2077 per PS4 rimane acquistabile su Amazon e altri store. Saranno garantiti almeno gli aggiornamenti rilasciati negli ultimi giorni o comunque quelli per garantire il funzionamento del gioco una volta inserito il disco?

AggiornamentoOre 11:45

CD Projekt Red su Twitter avverte della procedura di rimborso messa su da Sony PlayStation. La software house dichiara di essere al lavoro per riportare Cyberpunk 2077 sul PlayStation Store quanto prima possibile.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.

  • Mpj

    Sony per evitare la figura di 💩 sul fatto che la play non riesce neanche a far girare il gioco, lo ha eliminato direttamente!!! 🤣🤣🤣
    Ma tanto la figuraccia l’ha fatta lo stesso!!! 🤣🤣🤣
    Ridicoli…

    • Cosa c’entra Sony scusa? Se il gioco non gira a dovere la colpa non è certo sua o della console.

      • Alessio79aaa

        centra, se non erro sia sony che ms avevano rifiutato di fare rimborsi all’inizio anche dopo che CD P aveva dato tutta la disponibilità nel farlo.presumo che dopo, calcolando che il gioco è la notizia del momento e che avra avuto un’infinità di utenti scontenti che la tartassavano, ci abbia ragionato e abbia cambiato politica per limitare i danni.Ricordiamoci che sony (parlo di lei perche’ è la sua consol che uso) se andate a leggere le regole basi per avere qualsiasi rimborso i fattori di aver cominciato a scaricarlo o avviato in streaming già non ti permette piu’ di aver diritto al rimboso a meno che il prodotto non sia riconosciuto “fallato”.
        Detto questo io mi aspetterei un minimo di controllo dei prodotti messi sullo store e dalle mie esperienze ce ne sono di casi dove non avrebbero dovuto mettere un gioco per problemi seri,solo che se non è il gioco “di massa” dove sono pochi a lamentarsi non si viene calcolati.Parlo della mia esperienza

        • No wait, è stata CD Projekt a dire “chiedete il rimborso”. Ora immaginati i centri assistenza Sony invasi all’improvviso di chiamate, mail e messaggi di rimborso, a un certo punto hanno bloccato tutto aspettando istruzioni dalla sede centrale. Alla fine Sony si è vista obbligata a muoversi così, se ci fosse stato un comune accordo subito tra le due società non ci sarebbe stato casino.

          • Alessio79aaa

            esattamente.
            Pensa pero se ci sarebbe un minimo controllo iniziale, tanto per dirne una che sony e ms abbiano i loro giocatori tester fidati che provano i giochi ognuno sulla propria piattaforma, questo è un discorso ampio per qualsiasi piattaforma con mille sfacettature delle quali solo loro sanno e devono sapere come funziona.
            detto questo qualsiasi giocatore medio che avrebbe giocato alle versioni ps4 e xbox one si sarebbe reso conto dei problemi figuriamoci uno con esperienza anche tecnica.
            Il senno di poi se cosi possiamo definirlo deve finire perchè oltre a nuocere noi consumatori nuoce anche loro, in questo caso CD P ha fatto la furbetta (non posso pensare che non sappiano come gira un proprio gioco) ma nello stesso tempo sia sony che Ms non hanno fatto alcun controllo se no questo gioco non avrebbe visto la luce su old gen è palese.
            Si staranno mangiando le mani per la fesseria fatta e spero vivamente che, visto il clamore ci si ricordi a lungo di questa storia evitando problemi futuri.

          • Credo che solitamente ci sia sai? Dicevano infatti che stavolta fossero stati saltati i test di qualità proprio perché Sony e Microsoft si fidavano di CD Projekt Red.

          • Alessio79aaa

            Si appunto se ci sono non saltarli, ci sono stati vari errori mi dispiace per la troppa copertura mediatica che fa gridare allo scandalo.ok c’è stato un errori, si , ma CD P non si merita questo

  • Nooo 🤣🤣🤣🤣
    Anni di hype buttati così

    • Mario

      Hype, maremma bucarola.

  • DeePo

    A me pare che CDPR stia pagando il prezzo di essere uno studio relativamente piccolo ed indipendente. Non so se riusciranno ad esserlo ancora a lungo.