Starfield arriverà prima di The Elder Scrolls 6, ma potremmo dover aspettare fino al 2021

Lorenzo Delli

Starfield e The Elder Scrolls 6: due delle più importanti produzioni Bethesda sono ancora ben lontane dal vedere la luce. Se speravate di avere notizie di uno dei due giochi magari all’E3 o alla conferenza dedicata a Google Stadia di stasera abbiamo brutte notizie per voi.

Todd Howard, in un’intervista ai microfoni di IGN, ha fatto cenno a entrambi i titoli. E a quanto pare con l’obiettivo di spezzare la catena “Elder Scrolls – Fallout – Elder Scrolls – Fallout” che va avanti oramai da anni, Bethesda starebbe dando la precedenza a Starfield in modo da proporre qualcosa di diverso, di nuovo e inedito appunto.

LEGGI ANCHE: Google Stadia al lancio potrà contare su Destiny 2 con salvataggi cross-platform e su Ghost Recon Breakpoint

È dall’uscita di Fallout 4 che Bethesda sta lavorando a Starfield (dal 2015 quindi), ed è anche per questo motivo che l’RPG fantascientifico scavalcherà il nuovo capitolo della saga TES. Todd ha proprio affermato che per TES 6 ci sarà da aspettare un po’. Il problema è che a quanto pare Starfield potrebbe non essere presente nemmeno all’E3 2020. L’uscita del gioco potrebbe quindi collocarsi tra la fine del 2020 e i successivi mesi del 2021, il che proietterebbe The Elder Scrolls 6 ad un possibile 2022. Todd Howard stesso ha affermato che vorrebbe cercare di collocare il più vicino possibile presentazione e lancio effettivo del gioco.