Starfield: gameplay, trama e quanto dura, uscita e tanti altri dettagli

Tutto su Starfield di Bethesda: il periodo di uscita, il suo gameplay, le piattaforme per cui uscirà, la disponibilità sul Game Pass e molto, molto altro!
Starfield: gameplay, trama e quanto dura, uscita e tanti altri dettagli
Lorenzo Delli
Lorenzo Delli

Starfield Bethesda

Starfield, uno dei videogiochi più attesi della stagione, è tra i protagonisti indiscussi dello showcase Xbox e Bethesda di giugno 2022. Si tratta, a detta della stessa Bethesda, del loro gioco più ambizioso di sempre. L'idea è quella di una sorta di Fallout nello spazio, con centinaia di pianeti da esplorare, una trama affascinante ed elementi di gioco fantascientifici ma comunque in parte realistici. Scopriamo quindi insieme periodo di uscita, gameplay, meccaniche di esplorazione, dettagli sull'esclusività, il suo arrivo sul Game Pass, e molto altro.

INDICE

Gameplay

Iniziamo dal punto più interessante, il gameplay di Starfield. Il gioco è stato mostrato in azione per la prima volta il 12 giugno 2022. Fino ad allora Bethesda si era limitata a mostrare artwork e approfondimenti video privi di momenti di gioco vero e proprio, facendo temere l'utenza della concretezza del progetto.

Durante l'evento, Microsoft ha mostrato un filmato di ben 15 minuti, snocciolando un bel po' di dettagli e mostrando alcuni dei momenti chiave dell'esperienza di gioco. Ecco il video in questione:

Starfield Gameplay

In molti, vedendo Starfield, hanno pensato anche a No Man's Sky, ma ci torneremo a breve. Il modello di gioco, almeno nei primi minuti del video gameplay, ricordano in parte Fallout e il suo approccio ruolistico alla visuale in prima persona. I primi cinque minuti risultano quindi estremamente classici, con una prima fase di esplorazione, che prevede anche la raccolta di campioni di roccia e il semplice aggirarsi a piedi in un pianeta appena scoperto, e una seconda fase di combattimento, che prevede un sistema di gioco da sparatutto con una classica ruota armi, scivolate, lancio di granate, coperture e simili. C'è anche un accenno di verticalità, visto che il personaggio può usare un jetpack per superare burroni o altri ostacoli.

Poi Bethesda ci lascia dare una sbirciata a un qualcosa di più grande, la città di New Atlantis, sul pianeta Jemison, lasciando intendere appunto che ci sono non solo pianeti con sporadiche sacche di vita e piccoli insediamenti, ma anche location più ambiziose. Qui si intravedono anche i primi dialoghi che, in perfetto stile Fallout, zoommano sul personaggio con cui stiamo parlando per farci notare tutta l'espressività del suo volto. Da qui si intuisce, come tra l'altro già suggerito in passato, quanto Starfield punti sull'esplorazione, sul farci sentire dei pionieri a caccia dei segreti della galassia.

E New Atlantis, che sarà un po' la base di riferimento per la fazione di appartenenza del protagonista, non è certo l'unico grande insediamento che avremo modo di visitare. Nel video gameplay se ne scorgono diverse, caratterizzate da stili molto diversi, un po' western, un po' cyberpunk, un po' città del futuro.

Si è poi parlato dell'aspetto relativo alla personalizzazione del protagonista, che non prevede solo la modifica di aspetti puramente estetici ma anche la scelta di un background (ad esempio si può scegliere di avere un passato da chef o da gangster) e tratti specifici relativi anche al carattere del personaggio, come l'essere empatici, nativo delle colonie, l'essere estroverso (o l'esatto contrario) e così via. Non mancano ovviamente le abilità suddivise in tanti rami di specializzazione, che vanno dalle skill sociali, a quelle scientifiche, di combattimento o puramente fisiche. Ma le cose si fanno ancora più ambiziose procedendo nel filmato. Oltre a vantare un sistema di modifica delle armi, Starfield ci permetterà anche di costruire basi spaziali sui pianeti esplorati e assumere personale per badarle in nostra assenza. Ma soprattutto, potremo costruire e personalizzare la nostra nave spaziale. Se quanto detto finora potrebbe ricordare tantissimo Fallout (la costruzione della base è un'evoluzione di quella vista in Fallout 4), c'è anche tutta la fase dell'esplorazione dei pianeti che prevede appunto lo spostamento tramite nave spaziale.

E ciò porterà anche a combattere nello spazio, quasi come una sorta di simulatore spaziale di ruolo.

Dulcis in fundo, l'aspetto forse più importante. Nei pianeti che potremo esplorare non ci limiteremo a muoverci nei punti di interesse o negli insediamenti. Potremo esplorare liberamente qualsiasi punto del pianeta. E, tenetevi forte: ci sono oltre 1.000 pianeti su cui mettere piede. Capite il perché si tratti del gioco Bethesda più ambizioso di sempre?

Trama

La trama di Starfield ci colloca nell'anno 2330. L'umanità si è avventurata oltre il sistema solare,insediandosi in nuovi pianeti e diventando a tutti gli effetti una specie interstellare. Il personaggio creato dal giocatore inizierà come umile dipendente di una società mineraria spaziale. Ci uniremo poi a Constellation, un gruppo di esploratori spaziali alla ricerca di rari manufatti sparsi per la galassia. Visiteremo quindi tanti nuovi pianeti (ce ne sono oltre 1.000) scoprendo le tecnologie di una antica razza aliena.

A tal proposito si intravede già qualcosa nel trailer gameplay che vi abbiamo proposto poco fa, ma si tratta di un mero assaggio che probabilmente nasconde molto di più. C'è anche un piccolo filmato rilasciato da Bethesda su Twitter incentrato sugli artefatti alieni e sul "puzzle" che andremo a risolvere percorrendo la campagna.

Dialoghi in prima persona senza voce

Una delle particolarità di Starfield che ha fatto molto discutere dopo l'annuncio di Microsoft riguarda i dialoghi. Già sappiamo che Starfield non sarà doppiato in italiano, ma c'è un altro dettaglio: il protagonista non avrà voce. Un espediente narrativo che non è poi così inusuale, ma che a quanto pare non è piaciuto molto al grande pubblico. Durante i dialoghi la telecamera di gioco effettuerà uno zoom sul volto del nostro interlocutore, che sarà appunto doppiato e animato. Le nostre risposte però sono solo testuali, e non produrranno quindi la riproduzione di una clip audio.

Quanto dura Starfield?

Limitandosi alla sola campagna, senza quindi indugiare in missioni extra o nell'esplorazione dei pianeti, si parla di 30 o 40 ore di gioco. A rivelarlo è lo stesso Todd Howard di Bethesda in occasione di un'intervista. Sempre nella stessa intervista Howard ha rivelato che il gioco avrà circa il 20% di missioni in più rispetto ad altri titoli di Bethesda come The Elder Scrolls e Fallout.

Uscita

Già sapevamo che Starfiled era stato rimandato. Il suo essere particolarmente ambizioso ha spinto gli sviluppatori a concedersi qualche altro mese per le rifiniture. D'altronde parliamo di un gioco di ruolo che promette di esplorare qualcosa come un migliaio di pianeti! Durante l'evento Xbox & Bethesda, è stato annunciato un laconico 2023 come periodo di uscita. In realtà nell'ultimo comunicato si parlava della prima metà del 2023. Probabile quindi che ci sia da aspettare meno di un anno.

PS4 e PS5

Come purtroppo già anticipato nei mesi scorsi, Starfield non arriverà su PS4 e PS5.

L'acquisizione di Bethesda da parte di Microsoft dà i suoi primi frutti: Starfield sarà un'esclusiva Xbox e PC.

Xbox One e Xbox Series X|S

Microsoft non ha specificato se Starfield sarà un gioco next-gen, dedicato quindi solo a Xbox Series X|S, o se arriverà anche sulla famiglia di console Xbox One. Nel trailer si fa riferimento genericamente a Xbox, lasciando sottointendere che arriverà appunto anche sulle console della precedente generazione.

In quanto gioco degli Xbox Game Studios e in quanto esclusiva Microsoft, Starfield sarà incluso nel Game Pass sin dal giorno del suo arrivo sul mercato. La conferma arriva dal trailer stesso e da quanto detto anche da Microsoft subito dopo l'evento del 12 giugno 2022. La notizia del suo arrivo sul Game Pass comunque era stata confermata anche nel 2021.

PC Steam e requisiti

Non solo Starfield arriverà su PC Windows (in quanto esclusiva Microsoft), ma sarà reso disponibile anche tramite Steam, lo store virtuale più amato dai PC Gamer.

Non è dato sapere al momento quali siano i requisiti minimi e consigliati del gioco. Dovremo probabilmente aspettare il 2023 per saperlo.

Starfield su Steam

Si parla di esperienza next-gen, anche se dal filmato rilasciato si notano l'assenza di riflessi in Ray-Tracing o altre feature tipiche di videogiochi appartenenti all'epoca attuale. Anzi, dall'analisi del Digital Foundry si notano anche cali di frame-rate e di qualità dell'immagine (aliasing più accentuato in scene di combattimento). I passi in avanti rispetto a Fallout 4 comunque si notano, e in certi casi sono anche piuttosto drastici.

Doppiaggio italiano

Starfield sarà doppiato in italiano? La risposta ci arriva da Steam, anche se potrebbe cambiare in futuro. L'interfaccia e i sottotitoli dei dialoghi saranno tradotti in italiano. Purtroppo il doppiaggio non sembra previsto, ed è un vero peccato visto che dalla tabella di Steam si legge chiaramente che Starfield sarà doppiato in inglese, francese, tedesco, spagnolo e giapponese.

No Man's Sky

Come già accennato, c'è chi ha visto ben più di una somiglianza tra No Man's Sky e Starfield. Già dai primi minuti di gioco si notano fattori quali la raccolta di minerali, l'esplorazione e la scansione di flora e fauna che ricordano da vicino l'ambizioso progetto di Hello Games. Per non parlare della libera esplorazione di interi pianeti e del poter pilotare astronavi personalizzate! C'è chi addirittura ha fatto un video confronto tra il trailer di Starfield e alcuni momenti di gioco di No Man's Sky.

Aggiorneremo l'articolo via via con tutte le ultime notizie su Starfield. Se volete rimanere aggiornati questo è il posto giusto!

Starfield - Nuovi Screenshot di gioco

Mostra i commenti