Steam guarda indietro al 2020 e condivide dati e statistiche da record (foto)

Vito Laminafra

Come già fatto in passato, Valve ha rilasciato le statistiche e i dati relativi all’anno appena trascorso, concentrandosi su quelle che sono state le vendite, gli aggiornamenti e le funzionalità che hanno contraddistinto la sua piattaforma di gaming Steam.

LEGGI ANCHE: CD Projekt sullo stato di Cyberpunk 2077

Per quanto riguarda le statistiche generali, Steam non può certo lamentarsi: con oltre 120 milioni di videogiocatori attivi al mese e oltre 2,6 milioni di nuovi clienti al mese, sono stati acquistati il 21,4% di giochi in più rispetto al 2019. Sicuramente la pandemia e il conseguente lockdown che ha costretto tantissime persone a casa ha favorito questa spinta degli utenti verso il mondo videoludico, come testimonia anche l’aumento del 50,7% delle ore di gioco rispetto all’anno precedente.

Interessanti anche i dati relativi al settore della realtà virtuale, che sulla piattaforma di Valve ha visto un aumento del 30% in quanto a tempo di gioco. Le sessioni in VR attivate sono state 104 milioni, con 1,7 milioni di nuovi giocatori che si sono avvicinati a questa tecnologia. Le vendite di prodotti che sfruttano la realtà virtuale sono state del 32% superiori rispetto al 2019, senza considerare le vendite del nuovo Half Life: Alyx.

Fonte: Steam