Se volete (ancora) sparare agli zombie in VR, ci pensa Arizona Sunshine

Giorgio Palmieri Il nuovo DLC si chiama The Damned e arriva nei negozi digitali a soli 4,99€.

C’è chi lo ama e chi lo odia, eppure Arizona Sunshine continua ad essere supportato attivamente dai suoi sviluppatori, i mitici Vertigo Games. Lo sparatutto in abbondante salsa di non morti, precursore nel suo genere su VR, accoglie infatti una seconda espansione, The Damned, disponibile ora su PSVR e PCVR.

Si tratta in buona sostanza di un livello aggiuntivo ambientato prima della storia raccontata nell’originale, che si collega direttamente al precedente DLC, Dead Man, nel quale l’obiettivo era quello di cercare di lanciare un missile nucleare per fermare l’avanzata dei non morti: peccato durasse al più una mezz’oretta, ben costruita ma comunque troppo poca per soddisfare il palato. In The Damned, invece, Vertigo Games si è spinta un po’ oltre quelle che erano le previsioni: si vestono anzitutto i panni di un nuovo protagonista, lasciato in balia del nulla dopo che il resto del suo gruppo è morto in un incidente. Con la voce via radio del comandante nelle orecchie, l’eroe, di nome Liam, dovrà districarsi in un complesso pieno zeppo di bestie affamate di cervelli, che si sviluppa anche in verticalità, un elemento che mancava nelle precedenti avventure. Lodevole la presenza del doppiaggio in italiano, migliore rispetto a quello presente nel gioco base, eppure ancora lontano dalle vette qualitative viste in altri prodotti.

Il team sostiene che quella di The Damned sia la missione più grande e complessa di Arizona Sunshine, e ne abbiamo avuto prova portandola a termine. L’escursione d’orrore si dipana lungo un paio d’ore, durante le quali non si fa altro che disintegrare fiumi e fiumi di zombie, eventualmente con un amico online, nelle esatte modalità della campagna principale. Dopo una piccola parentesi all’aperto, l’espansione vi fa visitare le anguste profondità dell’edificio, non particolarmente ispirate dal punto di vista artistico ma capaci di creare contesti diversi tra loro, pur attingendo da pochi costrutti. Simpatici poi i dialoghi tra Liam e il comandante, meno simpatica invece l’assenza totale di nuovi nemici. In ogni caso, noi abbiamo imbracciato il nostro fido Aim Controller per affrontare l’avventura, rimasto sullo scaffale troppo a lungo, tanto è vero che s’era accumulata pure un po’ di polvere.

Quel che ne viene fuori è semplicemente un’estensione di ciò che abbiamo già visto in precedenza, impacchettato a dovere con ottime bocche da fuoco, elargite ovviamente a cadenza costante. La progressione è scandita da chiavi e tessere magnetiche nascoste in bella vista in posti non lontani dal punto verso il quale dovete dirigervi. Insomma, nulla di nuovo sotto al sole, ma per chi cercava qualcosa di più sostanzioso rispetto al primo DLC, The Damned offre una buona scusa per ritornare nel mondo di Arizona Sunshine al prezzo di soli 4,99€.

Trailer

Screenshot

POTREBBERO INTERESSARTI