The Evil Within 2: conosciamo più da vicino protagonisti e personaggi secondari

Lorenzo Delli -

Tango Gameworks, dopo il primo capitolo prodotto nel 2014 sotto la direzione del maestro horror Shinji Mikami, torna alla ribalta con The Evil Within 2, un titolo che non si propone solo come proseguo degli eventi ma anche come pretesto per rivoluzionare, in parte, lo stile di gioco alternando la classica sensazione di claustrofobia dei titoli horror ad ampie aree da esplorare.

Il team di sviluppo sa però che un’avventura può avere il gameplay più bello del mondo, ma senza personaggi di spessore si va da poche parti. E infatti in The Evil Within 2 l’importanza dei personaggi è sottolineata dal loro background e da cosa avranno da raccontare negli eventi che caratterizzeranno la storia del gioco. Ci saranno personaggi già conosciuti, come lo stesso protagonista, e personaggi nuovi di zecca come il fotografo Stefano Valentini. Gettiamoci quindi nella mischia e scopriamo qualcosa in più sui principali personaggi di questo secondo capitolo.

Sebastian Castellanos

Dopo gli eventi di The Evil Within ritroviamo il nostro protagonista emotivamente distrutto: ha perso la figlia in un incendio, la moglie è scomparsa misteriosamente, e i fatti avvenuti dentro lo spaventoso mondo generato dallo STEM lo hanno segnato profondamente nell’anima. Sono passati tre anni dagli eventi raccontati nel primo capitolo, tutte le sue ricerche sull’organizzazione segreta Mobius sono andate in fumo… ora Sebastian è solo, alcolizzato e non è più un detective.

Il suo solo scopo è sopravvivere. Viene però contattato dalla sue ex partner, Julie Kidman agente della Mobius, la quale lo informa che Lily, sua figlia, non è morta, ma è stata rapita dalla Mobius e introdotta nello STEM. Così, avendo di nuovo una ragione per vivere, dovrà recarsi nel mondo di Union con il solo aiuto della persona di cui meno si fida…

Oltre ad affrontare le terribili creature che popolano questo mondo, Sebastian dovrà anche sfidare le sue paure e trovare il modo di vincerle.

Shinsaku Ohara, produttore di The Evil Within 2

Juli Kidman

L’abbiamo appena nominata, ma chi è in realtà Juli Kidman? È un personaggio molto complicato. Ex agente e partner di Sebastian Castellanos (addestrata da lui stesso) si rivela essere in realtà un agente segreto della Mobius. Nel primo capitolo viene tratteggiata come un personaggio negativo e traditore, ma grazie ai DLC abbiamo ottenuto nuove notizie sul suo passato.

La Kidman è stata reclutata dall’organizzazione Mobius in giovane età, dove ha subito un potente lavaggio del cervello. Dopo aver tradito la fiducia del suo mentore ed essere entrata nel mondo dello STEM per recuperare Leslie Withers, comprende di non essere di vitale importanza per l’organizzazione, ma solo una delle tante pedine sacrificabili. Nonostante questo però decide di continuare a lavorare per loro. Dopo tre anni, in cui di lei non si è più avuta alcuna notizia, riappare misteriosamente, mettendosi in contatto con Castellanos e affidandogli una nuova missione. Sarà lei a guidarlo nel mondo di Union generato dallo STEM, grazie ad un sofisticato apparecchio tecnologico chiamato comunicatore che è in grado di metterla in contatto con Sebastian dal mondo reale.

Lily Castelllanos

Figlia di Sebastian Castellanos e di Myra Hanson, fino a oggi è stata ritenuta deceduta durante un incendio. Tuttavia l’ex agente Juli Kidman rivela a Castellanos la verità sulla sua scomparsa. Lily non è morta, ma è stata rapita da agenti della Mobius che la stanno utilizzando cavia per gli esperimenti con lo STEM. Lily viene usata come mente principale per dare vita al mondo di Union.

Stefano Valentini

“Mi chiamo Stefano Valentini e l’arte è nell’occhio di chi guarda”. Lo abbiamo già visto in azione in un trailer: Valentini è un importante villain di The Evil Within 2. In origine era un fotografo di guerra. Durante il lavoro subisce la perdita di un occhio e il trauma ricevuto, unito alle raccapriccianti visioni a cui ha dovuto assistere in guerra lo hanno fatto sprofondare sempre più nel baratro della follia. Per Valentini l’apice dell’arte è immortalare le persone in uno scatto, nell’esatto istante che precede la morte. Per questo motivo viene ribattezzato come “il fotografo della morte”.

La sua arte però nel mondo reale non è apprezzata, e dopo essere stato contattato da Mobius, anch’esso viene trasferito in Union, dove è libero di esprimere appieno la sua vena creativa. La sua opera maggiore è Obscura, creatura nata dall’immaginazione e dall’amore distorto che Stefano prova per la sua macchina fotografica. L’artista tuttavia necessità il bisogno di evolvere mette così gli occhi su Lily, la figlia di Castellanos, la cui mente è la base su cui si regge il mondo di Union.

La Guardiana

È stata mostrata nel trailer rilasciato il 31 agosto ed è una delle creature più spaventose di Union. Una figura grottesca, composta da arti sanguinanti, svariate teste mostruose con il suo braccio destro che termina in una gigantesca lama rotante. Negli edifici più bui e sinistri di Union è possibile udire il riecheggiare della sua risata malvagia, e lo stridere della sua lama sul pavimento….

POTREBBE INTERESSARTI