“The Last of Us 2” come un blockbuster di Hollywood: più di 2.000 sviluppatori e 13 studi per realizzarlo

Roberto Artigiani - Intanto il gioco infrange un altro record con 2,8 milioni di copie digitali vendute al lancio

Mentre il gioco fa segnare cifre da capogiro diventando il titolo che ha registrato il miglior lancio digitale della storia grazie a 2,8 milioni di copie vendute (stracciato il precedente record di 2,2 milioni di copie appartenente a Marvel’s Spider-Man e Final Fantasy VII Remake), si torna a parlare di The Last of Us 2, ma non per lodarne i risultati. Analizzando infatti il cast di persone coinvolte nella realizzazione del titolo è emerso che sono stati ingaggiate più di 2.300 persone e ben 13 studi esterni.

Anche questi sono numeri eccezionali – per la precisione 2.332 persone di cui 2.169 sviluppatori e 163 ringraziamenti speciali – ma in un senso del tutto diverso. È indubbio infatti che questa mole di forza lavoro necessiti di budget stellari e si capisce perché sempre più persone all’interno dell’industria videoludica si stiano chiedendo quanto tutto ciò sia sostenibile.

LEGGI ANCHE: I 15 migliori prodotti del 2020 finora (secondo noi)

D’altra parte critica e fan stanno sicuramente apprezzando i risultati di questo sforzo immane, a livello tecnico e artistico, ma un modello di lavoro del genere appare sempre meno replicabile. È quindi comprensibile che progetti così mastodontici siano sempre più rari: chi si può permettere una scommessa di tale portata in termini di risorse, tempo e budget?

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Via: Multiplayer (1), (2)