Un viaggio nelle viscere della trama di Prey (video)

Un viaggio nelle viscere della trama di Prey (video)
Giorgio Palmieri
Giorgio Palmieri

Un bel giorno, il direttore creativo di Arkane Studios Raphael Colantonio si ritrovò a 10.000 metri d'altitudine, in aereo, su un lungo volo di ritorno da una vacanza. Da lì, ebbe la scintilla: la trama di Prey iniziò a prendere piede.

Sembra una di quelle leggende metropolitane che tanto piacciono ai bardi, ma quello qui sopra è davvero l'incipit della nuova avventura firmata Arkane Studios, la cui uscita è prevista per il 5 maggio su PS4, Xbox One e PC: non a caso, stiamo parlando di una storia ambientata in una stazione spaziale orbitante intorno al nostro pianeta. Ecco la dichiarazione del capo progettista Ricardo Bare:

Sviluppammo l'ottima idea di partenza nel corso di molte lunghe riunioni con i progettisti dei livelli. Al tempo stesso, la squadra grafica creava il mondo di gioco seguendo una trama di fondo in cui il presidente Kennedy è sopravvissuto al tentativo di assassinio, cosa che ha portato a una nuova corsa allo spazio in collaborazione con l'Unione Sovietica e a un ritorno in voga dell'Art déco che definisce l'aspetto di Talos I (senza menzionare le innumerevoli ore passate a fare ricerche su viaggi spaziali e studi pseudoscientifici sugli alieni e sul paranormale).

Gli sceneggiatori hanno passato innumerevoli ore a fare ricerche su viaggi spaziali e studi pseudoscientifici sugli alieni e sul paranormale, al fine di realizzare un contesto narrativo credibile. A tal proposito, sempre Bare ha aggiunto quanto segue:

Passò diverso tempo prima che iniziassimo a creare i veri e propri dialoghi. All'inizio ci concentrammo sulla struttura, sugli obiettivi e sulla trama con i progettisti dei livelli e con i grafici. Quindi lavorammo a ciò che avevamo creato per espanderlo e perfezionarlo

La scrittura della trama ha coinvolto nomi illustri del settore, come Harvey Smith, noto per il lavoro svolto con Dishonored 2, o Austin Grossman, autore pluripremiato che ha lavorato a System Shock e i due capitoli di Dishonored. Infine, anche la leggenda dell'industria videoludica Chris Avellone (Fallout 2, Fallout: New Vegas, Baldur's Gate: Dark Alliance) si è unito alla squadra creativa.

Capirete dunque che si tratta di una storia incredibilmente complessa e ambiziosa, in un panorama videoludico sempre più arido di esperienze in solitaria. Avete già letto (o visto) il nostro speciale a riguardo?

Commenta