Trapelata una valanga di dettagli su Shadows Die Twice, il prossimo misterioso titolo di FromSoftware

Roberto Artigiani -

Di Shadows Die Twice sappiamo pochissimo. Oltre alle 3 parole che compongono il titolo del prossimo gioco di FromSoftware finora non è stata diramata alcuna informazione oltre al brevissimo enigmatico teaser trailer diffuso a dicembre 2017. In Rete si sta diffondendo in queste ore un presunto leak che vi riportiamo.

La fonte non è delle più affidabili e riporta un post originariamente apparso su 4chan, ma la mole di dettagli è notevole e può essere interessante anche solo scorrere la lista che trovate più sotto. Ne sapremo sicuramente di più tra un paio di settimane, quando il gioco verrà svelato all’E3.

LEGGI ANCHE: Recensione Dark Souls: Remastered

In sintesi il gioco viene definito simile a Dark Soul per atmosfere, più open world, ma non completamente aperto. Alcuni elementi ricorderebbero Kuon, mentre il gameplay assomiglierebbe a una combinazione tra NiOh e Bloodborne, meno veloce ma più brutale. Il tutto si ispirerebbe alla mitologia nipponica, ma con marcati elementi horror.

La storia è ambientata in un mondo oscuro che ricorda l’antico Giappone. Un antico culto, i cui membri sono quasi tutti scomparsi nel nulla, ha usato i contadini per i propri rituali per centinaia di anni sacrificandoli e compiendo esperimenti su di loro che hanno dato vita a creature mostruose. Il gioco inizia nei panni di una persona sfigurata e sull’orlo della morte. Un misterioso personaggio salva il protagonista, gli dà un nuovo volto e gli dona al posto del braccio mancante un dispositivo con più funzioni (forse quello che si vede nel teaser?).

  • Il gioco sarà simile a Dark Soul in gameplay e atmosfere, ma più aperto, senza il design livello/boss e la storia sarà raccontata più direttamente.
  • Il trailer completo e spezzoni di gameplay saranno mostrati all’E3, il gioco prende ispirazione da Bloodborne e Kuon.
  • Il gameplay è simile a Bloodborne, ma più feroce e brutale. È meno selvaggio ma ancora parecchio veloce, una sorta di combinazione tra Nioh e Bloodborne.
  • Ci sono delle skill, comprese diverse mosse da mischia (“melee moves”), passive e magiche. Gli skill tree non saranno infiniti e le skill non saranno attacchi rapido come in Diablo, ma soltanto nuove mosse e abilità.
  • Le trick weapon faranno una nuova apparizione, ma non saranno chiamate così. Alcune armi avranno 3 forme, altre 2 e in generale ci saranno molte armi a 2 mani o in 2 parti, dal momento che non sono previste armi secondarie o scudi.
  • La storia ruoterà attorno a un antico culto che compie esperimenti e sacrifici umani, ma non sarà chiaro se il culto è malvagio o se sa qualcosa che gli altri non sanno.
  • Il braccio destro sarà rimpiazzato da un dispositivo multifunzionale che può essere usato sia come braccio che come rampino per raggiungere piani alti.
  • Il gioco sarà fortemente basato sulla mitologia giapponese ma in salsa horror, e con molti elementi originali.
  • Non ci sono scudi, ma si può bloccare e contrattaccare con l’arma stessa.
  • Ogni arma ha abilità di contrattacco specifiche.
  • I nemici potranno perdere una gamba o la testa duranti il combattimento. Alcuni se decapitati daranno vita a dei parassiti, un po’ come in Resident Evil 4.
  • Ci si potrà arrampicare. Alcune atmosfere e la forma dei nemici ricordano una versione moderna di Kuon, ma non ci sono altre somiglianze.
  • Ci sarà un Easter egg.
  • La maggior parte del gioco sarà ambientata in un ambiente rurale, ma ci saranno anche città da esplorare.
  • Il gioco è più open world dei titoli FromSoftware precedenti, ma non tanto quanto Skyrim. Offrirà più livelli interconnessi e ci saranno molti diversi percorsi tra cui scegliere.

Via: EuroGamerFonte: ResetEra